Come Ammorbidire Gli Scarponi Da Montagna

Come Ammorbidire Gli Scarponi Da Montagna?

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon o Awin, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori informazioni qui.

Come ammorbidire gli scarponi da montagna rappresenta una domanda curiosa, che molti si pongono ma alla quale non sempre vi è risposta immediata.

Quando si comprano con entusiasmo le scarpe da montagna ci si accorge presto che non sono certo le pantofole da casa o le ciabatte da spiaggia.

Si provano, si testano, si indossano, ci si pone il quesito se prendere mezzo numero in più per avere più comfort oppure addirittura abbondare e scegliere una misura più grande ancora.

Molti scarponcini da montagna sono inizialmente duri da portare e possono fare male al piede.

Infatti non è consigliabile indossare da subito le nuove calzature per una lunga escursione, onde evitare vesciche o escoriazioni ai piedi.

Gli scarponi dopo un po’ prendono forma, si lasciano andare e diventano più confortevoli, adattandosi alla conformazione del piede.

Però è anche possibile ammorbidire gli scarponi da montagna con alcuni metodi fai da te, senza attendere che il tempo e l’utilizzo facciano il loro corso.

Prima di mettersi all’opera dopo aver letto i nostri preziosi consigli, è necessario chiarire bene dove la scarpa stringe.

Spesso il fastidio è dovuto non tanto al fatto che la calzatura possa essere stretta, ma quanto più al fatto che nella sua parte interna eventuali cuciture possano rilasciare sensazioni poco piacevoli.

E’ quindi necessario non confondere le due cose: un conto è avere l’esigenza di allargare la scarpa perché stringe in un punto o in generale, altro conto è invece avere a che fare con dei punti in cui si possono creare escoriazioni o dolore localizzato.

Prima di procedere con i metodi per ammorbidire gli scarponi da montagna è opportuno verificare se il problema non possa essere risolto agendo nel rivestimento interno della calzatura.



Usa Il Calore

ammorbidire scarponi da trekking

Il calore tende a dilatare e ad ammorbidire: questo è risaputo.

Se lo scarpone da montagna appare troppo duro da indossare o crea indolenzimento, è possibile provare il metodo del calore per poter allentare la morsa e ammorbidire i materiali.

Il sistema funziona abbastanza bene con tutti i materiali, soprattutto con quelli naturali come le pelli o il cuoio, ma offre buoni risultati anche con i tessuti tessili sintetici (basati su filati termoplastici come poliammide o poliestere).

Una buona pratica prevede la possibilità di lasciare al sole la scarpa per qualche minuto oppure, in alternativa e per accelerare i tempi, è possibile utilizzare un phon asciugacapelli al massimo del calore per circa una ventina di secondi, indirizzando il getto di aria calda sulla superficie superiore oppure nella parte dove la scarpa risulta più scomoda.

Per avere la percezione migliore è consigliabile indossare la scarpa con una calza spessa (o doppia) e puntare il flusso caldo sulla parte più fastidiosa.


Usa L’olio Per Ammorbidire Gli Scarponi

Per ammorbidire gli scarponi da montagna ci sono degli oli appositi o dei grassi che vanno spalmati sulla tomaia, la quale li assorbirà e tenderà ad ammorbidirsi.

E’ buona cosa scegliere i prodotti appositamente pensati per le calzature onde evitare di macchiare irreparabilmente la scarpa.

Inoltre non tutti i materiali sono compatibili con tali prodotti: pelle, cuoio, materiali tecnici reagiscono in modo diverso e possono anche perdere il colore o mantenere un anti estetico alone.


Usa Gli Spray Appositi

Ci sono spray capaci di agire per allentare le fibre dei materiali che compongono la scarpa, attraverso sostanze non aggressive che penetrano all’interno degli stessi.

Di solito sono prodotti schiumogeni che si vaporizzano sulla calzatura lasciandoli agire per qualche tempo prima di rimuovere la schiuma in eccesso con un piccolo straccio o con una spazzolina.

In genere ci sono prodotti specifici a seconda dei materiali (pelle, cuoio, tessuto, scamosciato), mentre ve ne sono altri in grado di essere universali e di essere applicati su tutti i materiali indistintamente.

Attenzione ad utilizzare questi prodotti sulle calzature provviste di membrana in Goretex, un materiale molto diffuso tra i modelli di scarponi da montagna o da trekking: siccome tale membrana svolge funzioni impermeabili e isolanti, l’uso di un prodotto schiumogeno potrebbe inficiare la funzione del Goretex, allentando la membrana e peggiorando la sua funzionalità.

E’ quindi necessario prestare molta attenzione attenendosi espressamente alle istruzioni del produttore della scarpa e dello spray.


Usa Un Tendi Scarpe O Un Allarga Scarpe

Se la scarpa è troppo stretta è possibile allargarla andando a stirare le fibre dei materiali della tomaia attraverso un allarga scarpe o un tendi scarpe.

L’attrezzo si inserisce all’interno della scarpa e ha la funzione di allargare la calzata rendendola meno dura e maggiormente confortevole.

A volte è sufficiente lasciare agire il tendi scarpe una notte.

Ce ne sono di vari tipi.

Quelli più belli e funzionali consentono di allargare indistintamente le quattro parti chiave della tomaia: zona tallone, punta, lato interno e lato esterno del piede.

Quelli invece più semplici e più economici hanno la possibilità di agire unicamente sul tallone e sulla punta avendo una molla che tende l’attrezzo nella lunghezza della calzatura.


Il Decorso Del Tempo Per Ammorbidire Le Scarpe Da Montagna

Se stai cercando uno scarpone da montagna che abbini sicurezza, stabilità e comfort dovrai attendere molto tempo per poter trovare il modello ideale.

Anche perchè se le prime due caratteristiche potresti individuarle più o meno in breve tempo, il comfort potrà uscire dopo un periodo maggiore.

L’abitudine alle calzature da montagna richiede diversi passi e i primi potrebbero risultare un po’ dolorosi e faticosi.

Dopo alcune escursioni, dopo qualche chilometro, gli scarponi da montagna tendono ad allentarsi e il comfort migliora, grazie proprio all’abitudine e ai materiali che tendono a perdere di durezza, assumendo sempre più la forma del piede.


FAQ: Domande Frequenti


Perché Gli Scarponi Sono Duri?

Gli scarponi da montagna sono tendenzialmente duri perchè hanno l’importante compito di svolgere una funzione di sostegno dell’arto.

I materiali nuovi tendono ad essere più duri e non regalano sempre grande comfort.

Lo si nota anche con un paio di pantaloni jeans: si acquistano e durante le prime occasioni tendono a stringere e vestire attillato, poi è sufficiente un lavaggio (o indossarli per almeno una decina di volte) per fare in modo che le fibre tendano ad allentarsi.

I materiali nuovi con cui sono prodotte le scarpe sono così ed è anche giusto che lo siano proprio per evitare che il tempo smolli eccessivamente la calzatura facendole perdere stabilità.

Infatti è corretto che la scarpa sia abbastanza dura perchè il compito che deve svolgere è innanzitutto di sostegno al piede e alla caviglia.

Una scarpa troppo morbida potrebbe non garantire la dovuta stabilità e, soprattutto in montagna, basterebbe un appoggio approssimativo o sbagliato per causare una distorsione, interessando pure la salute e la stabilità del ginocchio.

Perché È Importante Lavare Gli Scarponi Da Montagna?

Per mantenere morbidi gli scarponi da montagna è necessario lavarli con cura mediante l’ausilio di prodotti appositi, soprattutto se i materiali sono porosi e delicati.

Se non lavati correttamente, il fango e la terra penetrano negli interstizi delle tele o nei pori della pelle, seccandosi e indurendosi, facendo perdere la naturale elasticità dei materiali stessi di produzione.

Fango e terriccio creano una crosta rigida che impedisce alla scarpa di respirare, non solo rendendo i materiali più duri ma anche limitando la funzione traspirante della tomaia.

Lavare gli scarponi con metodi attenti e specifici può preservare l’integrità della calzatura e soprattutto l’eleasticità dei materiali.

Come Lavare Gli Scarponi Da Montagna?

Lavare le scarpe da trekking o gli scarponi da montagna significa mettersi nelle condizioni ideale per avere una calzatura funzionale e confortevole, ma soprattutto morbida.

L’uso di detergenti specificatamente pensati per la pratica è fondamentale per non rovinare le fibre, siano esse sintetiche oppure naturali.

Allo stesso modo è anche consigliabile avere una spazzolina morbida capace di facilitare il lavaggio e soprattutto utile per asportare eventuali residui di terra secca tra le fibre.

La spazzola riveste un ruolo molto importante nell’operazione: deve avere le setole giuste, morbide per non rovinare le fibre o i materiali.

Lavare le scarpe con l’ausilio di una spazzola troppo aggressiva comporterebbe una forzatura sulle superfici che farebbero perdere elasticità alla tomaia, rovinando la calzatura anche irreparabilmente.

Perché Un Piede È Più Grosso Dell’altro?

Tutti noi abbiamo in genere un piede leggermente più grande dell’altro.

Questo per natura.

Potrebbe poi capitare che chi ha subito infortuni nel corso della propria vita possa avere ancora dei risentimenti e dei postumi che portano a rigonfiamenti localizzati.

Questo fa in modo che indossando un modello di scarpe da montagna (o da trekking) una scarpa possa sembrare più stretta dell’altra ed è su questa che si dovrà agire per ammorbidirla.

Perché Un Modello Di Scarpe È Più Stretto Di Un Altro?

Non tutti i modelli di scarpe sono uguali.

Cambiano la marca, i materiali, il taglio, il tipo di allacciatura.

Ci sono scarponi da montagna a pianta larga, un po’ più comodi e morbidi, mentre altri sono più rigidi e duri.

I materiali possono fare la differenza ed è importante conoscere bene le varie caratteristiche anche per capire il modo giusto per allargarli.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su