Migliori Racchette Tennis Livello Intermedio : La Nostra Top 5!

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon o Awin, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori informazioni qui.

Se giochi a tennis a livello intermedio dovresti pensare ad avere una racchetta che renda giustizia al tuo gioco, indipendentemente dal fatto che tu faccia questo sport a livello agonistico o meno.

Avere una racchetta capace di regalare ottime sensazioni è il primo segreto per giocare bene.

La racchetta da tennis è paragonabile ad un paio di scarpe che indossi tutti i giorni: se ti ci trovi scomodo, ne risentirà il tuo umore e l’intera giornata non potrà certo essere positiva.

Con la racchetta vale lo stesso discorso, soprattutto se hai un livello di gioco intermedio: se con la racchetta non hai il giusto feeling non riuscirai ad esprimere al meglio il tuo tennis e anziché fare il salto di qualità regredirai nel gioco o comunque farai molta più fatica.

Ecco perché la scelta delle migliori racchette da tennis di livello intermedio è importante e forse più delicata rispetto ad altre occasioni.


Tabella comparativa: Le Racchette da Tennis di Livello Intermedio Consigliate!

racchette da tennis per livello intermedi

Tra i modelli recensiti meritano le migliori segnalazioni la Wilson Blade per il feeling immediato che questo attrezzo offre ai propri tennisti, mentre una nota più tecnica è riservata alla Head Graphene Extreme, più impegnativa sotto l’aspetto dei colpi premiando maggiormente le rotazioni.

Tutte le racchette proposte hanno grande impatto sul gioco del tennista intermedio, il quale può migliorare non solo i suoi colpi ma anche il suo gioco in generale.

Sono racchette che aiutano a crescere anche tatticamente perchè ciascun telaio predilige alcune caratteristiche e le ripropone proprio come marchio di fabbrica.

ModelloPesoPiatto Corde
Dunlop SX Team 280280 grammi100 pollici quadrati
Wilson Blade 100 V7.0285 grammi100 pollici quadrati
Babolat Evo Drive Tour290 grammi102 pollici quadrati
Head Graphene Touch Extreme S280 grammi100 pollici quadrati

Top 5 Racchette Da Tennis Livello Intermedio: La Recensioni Di Angolosportivo.Com


1) Dunlop SX Team 280

Come pure la sorellina minore ideale per principianti (la Dunlop SX Team 260), la Dunlop SX Team 280 offre molti contenuti che rendono il rapporto qualità – prezzo interessante per chi vuole compiere il passaggio di livello da principiante a intermedio base.

Il piatto corde è pari a 100 pollici quadrati e il bilanciamento scende di molto rispetto alla versione alleggerita, a favore del controllo del colpo, eliminando quindi il gap con la sorellina SX Team 260.

Due le tecnologie presenti nel telaio in oggetto: HM6 Carbon e Aeroskin.

La prima interessa proprio la costruzione dell’attrezzo che diventa estremamente leggero ma al tempo stesso molto performante in seguito alle tantissime micro celle di cui è formato il materiale, mentre la seconda consiste un trattamento superficiale che favorisce l’aerodinamica e quindi la fluidità del movimento tennistico.

Ottimo rapporto qualità – prezzo ed estetica invidiabile. Le caratteristiche tecniche del prodotto consegnano al tennista intermedio una racchetta a prezzo medio – basso in grado di regalare gratificazione dopo un’ora di tennis.

Questa racchetta offre potenza (grazie allo schema di 16×19 del pattern corde e al peso e al tempo stesso controllo, visto il piatto corde e il bilanciamento), ma il braccio deve saper spingere per fare uscire bene la palla.

Pro:

  • Rapporto Qualità – Prezzo,
  • Compromesso Ideale Potenza/Precisione,
  • Estetica.

Contro:

  • Solo Per Tennista Intermedio Occasionale.
Dunlop 10297613 Racchetta da Tennis Sx Team 280
  • Gioca con potenza e spin
  • Peso senza corde: 280 gr
  • Piatto corde: 645 cm²; 100 inch
  • Schema corde 16/19
  • Con hm6 carbon e tecnologia aeroskin

Ultimo aggiornamento 2021-08-03 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


2) Wilson Blade 100 V7.0

Wilson Blade 100 V7.0

La linea Wilson Blade da sempre rappresenta una gamma capace di regalare soddisfazioni ad ogni livello tennistico, grazie a una grande giocabilità e ad un feeling difficile da ritrovare in altre racchette, almeno per gli amanti del marchio Wilson.

Anche questo modello Blade 100 V7.0 non tradisce le attese e il merito va soprattutto ad un peso di 285 grammi abbinato ad un bilanciamento al cuore che offre maggiore controllo del colpo.

La pallina esce dal piatto corde molto bene, con un valido controllo grazie al piatto corde da 100 pollici, misura tipica del giocatore intermedio.

Questo tipo di attrezzo nasce dall’idea di Wilson per la campionessa Serena Williams: da qui è stata poi proposta al mercato in questa versione alleggerita e resa più indicata per il giocatore di buon livello che non vuole impugnare una racchetta impegnativa.

Si presenta stabile nei colpi e si adatta bene anche agli scambi prolungati. Il peso inferiore ai 300 grammi la rende idonea anche per le ragazze che amano spingere senza affaticare il braccio.

La tecnologia Feel Flex e gli inserti Carbon nei punti nevralgici del telaio in grafite, sviluppano ulteriormente controllo e adattabilità.

Ovviamente chi gioca con questa racchetta deve saper giocare a tennis, nel senso che è importante trovare un compromesso tra quello che l’attrezzo può dare e ciò che invece il tennista può offrire in più per completare l’esecuzione del colpo.

Non è semplice trovare un difetto a questa racchetta se non il fatto che da modello a modello della stessa serie non sempre si ripropongono le stesso caratteristiche.

Per qualche tennista potrebbe essere meglio mantenere la racchetta Blade attuale piuttosto che scegliere il modello futuro.

E’ una considerazione molto pignola che deriva dal fatto che molti tennisti, affezionati al modello, di anno in anno inseguono le novità del brand, non sempre con il successo sperato.

Pro:

  • Feeling,
  • Fluidità Dei Colpi,
  • Controllo.

Contro:

  • Aggiornamento Del Modello.

3) Babolat Evo Drive Tour

Babolat Evo Drive Tour

Una alternativa molto interessante per chi gioca a tennis a livello intermedio è la Babolat Evo Drive Tour, una racchetta che si colloca già nella fascia alta e indicata per i tennisti che ambiscono a salire di livello e di categoria.

Il peso di 290 grammi, un piatto corde di 102 pollici quadrati e un telaio ricco di tecnologie favoriscono feeling e potenza, mentre un bilanciamento spostato verso il manico agevolano il controllo.

Il tennista che ama una tattica di attacco, dinamica e aggressiva troverà in questo splendido modello (esteticamente ha un suo perché) un attrezzo importante, capace di favorire la fase di accelerazione del colpo limitando il fuori giri.

La predisposizione alla potenza, accentuata altresì da un telaio volutamente di forma ellittica per intensificare la potenza del colpo, rende probabilmente questa racchetta un po’ poco precisa, ma qui è il tennista che deve compensare con le sue capacità.

Per come è costruito il telaio, ottime le rotazioni del top spin, un po’ meno, invece, quelle del back spin.

La pallina impatta bene e vola dall’altra parte del campo con grande fluidità grazie alla tecnologia Woofer in grado di creare un maggiore feeling tra corde e telaio.

Il braccio viene conservato dal sistema SWX Evo Feel che ammortizza le vibrazioni.

Per ottimizzare l’uso di questa racchetta è necessario scegliere le corde con intelligenza in modo che possano completare le caratteristiche, migliorando i pochi punti di debolezza che sono precisione e controllo, ma, è giusto specificarlo, in questo modello si tratta di problematiche di lieve entità e facilmente superabili con una scelta oculata delle corde e con il movimento del tennista.

Pro:

  • Potenza,
  • Tecnologia,
  • Feeling.

Contro:

  • Precisione,
  • Controllo.

4) Head Graphene Touch Extreme S

Head Graphene Touch Extreme S

Una racchetta pensata per offrire al giocatore intermedio una certa solidità nei propri colpi.

Il materiale Graphene, tipico di Head, è certamente il valore aggiunto di questo telaio, il quale offre grande reattività nonostante sia capace di ridurre al minimo le vibrazioni.

La rigidità è migliore e ciò contribuisce a impartire alla palla una rotazione più incisiva, più spinta, a favorire un gioco profondo e difficile da ribattere.

Potenza, controllo e maneggevolezza sono tutte caratteristiche che rendono la Head Graphene Touch Extreme S una delle migliori racchette da tennis per giocatore intermedio.

I 280 grammi di peso sono facilmente gestibili come pure il piatto corde da 100 pollici.

Il modello è indicato prevalentemente per il pubblico femminile o per i ragazzi che intraprendono un buon livello di gioco, mentre è meno indicata per un target più adulto di uomini di mezza età.

Certamente il telaio favorisce chi gioca con colpi arrotati e ama colpire da fondo campo costruendosi il punto colpo dopo colpo.

Il bilanciamento al cuore contrasta idealmente uno schema di incordatura di 16×19, quindi di tipo aperto.

E’ una racchetta che possiamo definire impegnativa nel senso che deve essere in mano al tennista che ha una buona varietà di colpi da poter sciorinare sul campo, in allenamento e in partita.

Pro:

  • Caratteristiche Generali,
  • Rotazione Dei Colpi,
  • Telaio.

Contro:

  • Richiede Buona Conoscenza Dei Colpi.

5) Yonex Ezone 100

Yonex Ezone 100

Yonex è rinomata per la qualità delle racchette da tennis e per l’impegno richiesto nel loro utilizzo.

Non sono racchette semplici e devono capitare nelle mani di chi ha la consapecolezza dei propri obiettivi e dei propri colpi.

La Yonex Ezone 100, molto piacevole esteticamente, offre un ovale da 100 pollici quadrati con un telaio dal peso di 300 grammi e bilanciamento al cuore.

Già questo è indicativo di un utilizzo per il giocatore intermedio avanzato. Il peso riconduce ad un uso maggiormente pensato per i maschi adulti e dotati di una certa tecnica nel movimento esecutivo del colpo, che comunque risulta tendenzialmente preciso ma che deve essere spinto dall’altra parte del campo con uno “swing” energico e ampio.

La frizione dell’incordatura è ridotta dalla tecnologia Linear Tech, capace di fornire un maggiore comfort al braccio del tennista regalandogli migliori sensazioni e riducendo le vibrazioni.

Il comfort è dunque garantito mentre la potenza va ricercata attraverso un movimento veloce, rapido e accelerato.

Il comfort è da sempre un anello debole del brand, ma con questo modello è più facile trovare immediatamente un buon feeling, rendendo la racchetta maggiormente giocabile ad un pubblico più ampio.

Il telaio rimane più stabile e al tempo stesso flessibile all’impatto grazie ad una grafite particolarmente elastica e privilegiata dal sistema VDM presente nel manico per minimizzare ulteriormente le vibrazioni.

La racchetta, nel suo insieme scorre veloce a fendere l’aria durante i movimenti, premiando i giocatori che praticano un tennis attivo e dinamico, votato all’attacco con colpi profondi e palle pesanti.

Chi gioca una risposta aggressiva al servizio può trovare grande beneficio da questo attrezzo, a patto che il tennista accompagni la pallina, assecondandone la direzionalità con un finale di movimento completo.

Questo attrezzo si presta al tennista di livello intermedio dotato fisicamente di una buona muscolatura, il cui gioco è caratterizzato da aperture ampie e da un impatto preciso.

La Yonex Ezone 100 è una racchetta che non perdona molto e che presuppone, quindi, un approccio preciso all’impatto.

Pro:

  • Controllo,
  • Precisione,
  • Estetica.

Contro:

  • Necessita Di Spinta,
  • Per Livello Intermedio Avanzato,
  • Per Movimento Ampio E Fluido.

Cosa significa racchetta da tennis livello intermedio?

Bisogna distinguere due casistiche principali, facendo riferimento ad una distinzione ben precisa che però spesso porta a confondere le idee.

E’ necessario distinguere tra racchetta da tennis di fascia media (o intermedia) e racchetta da tennis per livello intermedio.

La prima si riferisce semplicemente alla fascia di prezzo o di gamma del produttore, la seconda è invece riferita al livello di gioco del tennista.

Un esempio spiega meglio: se hai un gioco di livello intermedio (ad esempio hai frequentato il corso di tennis per più tempo, giochi con regolarità con gente di pari livello o superiore e magari fai pure qualche torneo di quarta categoria) dovrai scegliere una racchetta che si adatta al tuo stile e al tuo livello di gioco.

Tra le scelte possibili per racchette adeguate al livello intermedio potrai decidere di spendere di più o di meno.

Una distinzione puramente basata sul prezzo sarebbe molto riduttiva: puoi spendere anche 100 euro (racchetta di fascia intermedia) ma ritrovarti in mano una racchetta da principiante o non adatta.

Quindi nella scelta della racchetta è meglio ponderare in base allo stile di gioco.


FAQ: Domande Frequenti


Cosa significa livello intermedio di tennis?

Un giocatore di tennis è di livello intermedio quando ha la percezione del gioco, sa come e dove indirizzare la palla in seguito all’impatto, conosce una buona varietà di colpi, gioca con il maestro (o per contro proprio) con una certa regolarità o magari svolge pure qualche torneo.

Quanto costa una racchetta da tennis di livello intermedio?

Non ci cono grandi differenze di prezzo tra una racchetta da tennis per un gioco intermedio e una per esperto, mentre il gap aumenta tra una racchetta da principiante e una intermedia.

Una racchetta per un livello di gioco intermedio ha un costo che può andare da 90 euro a 170 euro.

Quelle di fascia più economica, parlando sempre di gioco di livello intermedio, sono pensate per il giocatore occasionale o che desidera provare a salire di livello dopo un paio di anni di corso, mentre le racchette per livello intermedio di fascia alta si avvicinano molto all’attrezzatura per esperti tennisti.

Quando cambiare racchetta da tennis?

Quando ti accordi che il tuo livello di gioco sale allora è giunto il momento di cambiare attrezzo.

Se passi da principiante a intermedio, la tua crescita deve essere accompagnata e supportata da una racchetta che possa consentirti di esprimere al meglio il tuo gioco.

Puoi crescere tecnicamente ma anche fisicamente e, di conseguenza, la racchetta deve assecondare tale processo. Anche se permani a livello intermedio da anni, ad un certo punto potrai cambiare racchetta, specialmente se la tua è datata.

Oggi ci sono materiali innovativi che possono innanzitutto preservare la tua salute (muscoli e tendini), ma soprattutto aiutarti a migliorare i tuoi colpi.

Se giochi a livello intermedio (diciamo una volta alla settimana almeno costantemente), dopo 2-3 anni dovresti realmente pensare al cambio di racchetta.

This product was presentation was made with AAWP plugin.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su