Come Diventare Allenatore di Basket

Come Diventare Allenatore di Basket : Iniziare una Carriera da Allenatore

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon o Awin, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori informazioni qui.

Il basket è uno sport decisamente seguito, apprezzato e praticato in tutto il mondo.

Parliamo di un’attività fisica completa sotto punti di vista, che può regalare moltissime soddisfazioni, sia per i giocatori che per l’allenatore.

In particolare quest’ultima figura, come accade per molte altre discipline, necessita di un’apposito percorso formativo, ma anche di una serie di soft skill e attitudini non indifferenti.

In questo articolo vedremo dunque come diventare allenatore di basket.

L’Allenatore nella Pallacanestro

Allenare ragazzi nella pallacanestro

Come anticipato, ogni sport di squadra coinvolge dei giocatori che lo pratichino, e delle figure in grado di dirigerli e insegnare loro le giuste abilità per competere: gli allenatori.

Questo significa che un allenatore professionista insegna ai giocatori tutto quello che serve per arrivare al successo sul campo.

Oltre ciò, tale figura si occupa anche del reclutamento dei giocatori per arrivare a comporre la rosa che disputerà le partite.

L’allenatore stabilisce anche le strategie di gioco, sia prima che durante il match, analizzando punti di forza e debolezze degli avversari.

Inutile sottolineare come il coach tenga anche traccia di quelle che sono le prestazioni individuali della squadra che dirige, lavorando spesso fianco a fianco con gli assistenti allenatori, così da ottenere il meglio da ognuno dei giocatori.

La maggior parte degli allenatori di basket spesso comincia la carriera fin dalle scuole medie e superiori, e poi attraverso un percorso formativo adeguato, nel corso degli anni entra a far parte del mondo professionistico.

Chiaramente più l’obiettivo è alto, maggiormente complicato sarà tale percorso.

Il percorso formativo dell’allenatore di basket

Per diventare un allenatore di basket il primo passo fondamentale è quello di avere una laurea, perseguendo programmi di esercizio fisico dedicati, o eventualmente seguendo un corso di formazione apposito.

Un corso di questo tipo infatti, aiuta a capire come lavorare con gli atleti sviluppando piani di gioco, ma anche pianificando e attuando programmi di sviluppo delle abilità e di sviluppo fisico.

Inutile sottolineare come altrettanto fondamentale sia anche l’esperienza diretta di gioco, perché permette una padronanza migliore della disciplina.

In questo caso anche il tipo di comunicazione è sicuramente più diretto con i giocatori.

Ad ogni modo, particolarmente utile è sicuramente un corso di coaching atletico.

Parliamo di un programma che al suo interno include un serie di materie.

Tra le principali:

• Corsi di psicologia per lo sport.
• Principi di coaching.
• Movimento umano.

Un certificato universitario di questo tipo fondamentalmente prepara il futuro allenatore ad essere un leader efficace.

Altre competenze da sviluppare potrebbero includere nozioni di:

• Pronto soccorso.
• Gestione degli infortuni.
• Nutrizione umana.
• Motivazione del giocatore.
• Pedagogia del coaching.
• Amministrazione di programmi sportivi.

Un ulteriore sviluppo consiste nel conseguire una laurea in “Management dello Sport”.

In questo caso si parla di un corso triennale, che prevede magistrale e dottorato.

Tutti questi programmi consentono di raggiungere quattro obiettivi, ovvero: credibilità, fiducia, qualità del servizio e professionalità.

Un percorso di questo tipo fondamentalmente permetterà di comprendere come:

• Prestare il proprio servizio nelle sole aree di competenza.
• Rilasciare dichiarazioni di fronte al pubblico in maniera veritiera e oggettiva.
• Agire con alti livelli di condotta personale.
• Mantenere la giusta integrità personale.

Chiaramente tutte le competenze precedentemente elencate sono solamente le principali per diventare un allenatore professionale di basket.

Come detto però, fondamentale sarà anche l’esperienza acquisita sul campo.

L’esperienza di coaching

Allenatore di pallacanestro

La carriera di un allenatore solitamente comincia in qualità di assistente allenatore, ma ancora prima di diventarlo è necessario acquisire la giusta esperienza di coaching. In altre parole, è fondamentale lavorare con diverse squadre di basket di livelli differenti.

Una buona idea in questo caso, potrebbe essere quella di prestarsi volontario in qualche piccola squadra.

Lo scopo è chiaramente quello di assistere e guardare quante più partite possibile, imparando di conseguenza a comprendere quelle che sono le azioni e le strategie messe in campo anche dai giocatori delle altre squadre.

Nel momento in cui si diventa assistente allenatore logicamente le responsabilità aumenteranno, comprese quelle sui singoli componenti della squadra che andranno aiutati nello sviluppo delle loro abilità.

Dopo i percorsi di laurea e la giusta esperienza, sempre ai fini di una carriera di successo, è molto importante anche ottenere delle certificazioni.

Queste non sono dei semplici riconoscimenti, ma al contrario permettono anche di poter lavorare all’interno delle scuole in qualità di membri non docenti.

Ovviamente in questa fase, anche durante le scuole superiori, retribuzione e benefici dell’allenatore di basket sono molto modesti.

Questo è il motivo per cui queste figure durante tale fase lavorano come coach solamente a tempo parziale. Inutile sottolineare come le vere difficoltà comincino proprio in questo momento.

Ovviamente passare allo step successivo richiederà molti sforzi, e potrebbero volerci anni di esperienza, nonché un track record vincente della squadra allenata.

Come diventare allenatore di basket: in conclusione

Diventare un allenatore professionista di basket come abbiamo potuto vedere, richiede un percorso decisamente lungo e impegnativo.

Questo è il motivo per cui prima di intraprendere questo cammino, è opportuno avere un fortissimo interesse verso questo tipo di carriera, ed una motivazione ancora più grande.

Parliamo di una professione per cui non sono richieste solamente delle competenze tecniche, ma anche una serie di soft skill.

Un allenatore di basket alla base deve mostrare delle grandi capacità di leadership, una profonda conoscenza della comunicazione, e forti capacità decisionali.

Parlare di guadagni per questa professione non è possibile.

Come detto, le prime fasi della carriera sotto questo aspetto sono piuttosto difficili da affrontare.

La situazione ovviamente migliora diventando professionisti, ma molto dipenderà dall’ingaggio e dalla società.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su