Quanti tipi di Mountain Bike Esistono?

Quanti tipi di Mountain Bike Esistono?

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon o Awin, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori informazioni qui.

Forse non lo sai ma esistono diversi tipi di moutain bike.

Le distinzioni non solo soltanto in base al tipo di ammortizzazione (Front Suspended o Full Suspended), ma soprattutto la classificazione avviene in seguito alla destinazione d’uso del mezzo.

La MTB è infatti uno sport molto vario e richiama diverse peculiarità e interpretazioni, da quelle più turistiche ad altre più agonistiche.

Ci sono bici sviluppate per rendere meglio in salita, altre sono ottimizzate per la discesa, modelli pensati per percorrere tratti pianeggianti su terreni misti ad andatura turistica.

Il mercato è molto vario perché tali sono le richieste dei biker.

Dopo aver compreso le caratteristiche delle mountain bike saprai definire le differenza tra una enduro e all mountain, tra una downhill e una cross country o la differenza tra una front suspended e una full suspended.

Il confine tra le discipline è molto leggero e per questo occorre inesorabile una classificazione, anche se molte differenze si colgono già alla vista.


Quali sono le classificazioni delle MTB? La Tabella Comparativa di Angolosportivo.com

Categoria MTBUtilizzoPredisposizioneTelaioComfortAmmortizzatoreEscursione forcellaPeso medio
Cross-country XCPrevalentemente agonisticoSalitaMolto RigidoRidottoFront100 mm9 Kg
MarathonPrevalentemente agonistico o turisticoSalitaMedioDiscretoFull120 mm10 Kg
Trail BikeAmatoriale/TuristicoOrientamento alla DiscesaMedio/MorbidoDiscretoFront o Ful140 mm12 Kg
All MountainTuristicoDiscesaEquilibratoMedioFront o Full150 mm12/13 Kg
EnduroPrevalentemente AmatorialeMarcatamente DiscesaRobusto SemirigidoBassoFull170 mm14 Kg
FreerideAmatorialePrevalentemente DiscesaResistenteBassoFull190 mm15 kg
DownhillPrevalentemente agonisticoSolo DiscesaResistente SemirigidoBassoFull200 mm16 Kg


Cosa sono le MTB Cross Country (XC)

Le bici pensate per questa disciplina hanno la caratteristica di essere nella maggior parte dei casi munite di una sola sospensione anteriore (Front) e sono predisposte per andare forte in salita.

L’escursione della forcella non è esagerata e di solito si ferma a 100 mm.

Oggi è usuale vedere una trasmissione composta da due corone anteriori e dieci posteriori perchè, nei modelli agonistici, è più semplice cambiarle in base al percorso da affrontare in gara.

Siccome la XC MTB è costruita per affrontare le salite in maniera intensa, i rapporti più morbidi vengono sacrificati a favore di quelli più lunghi, in grado di dare più velocità al mezzo.

Le salite da affrontare difficilmente sono lunghe chilometri, ma richiedono velocità e tecnica. Le gare si disputano su un tracciato medio breve da percorrere per più giri.

Ecco perché non sono necessari i rapportini agili.

Addirittura ci sono rider che decidono per una sola corona anteriore da abbinare undici rapporti al posteriore, non solo per alleggerire l’intero sistema, ma perché ritengono che affrontando sempre lo stesso percorso da ripetersi più volte non sono necessari ulteriori variabili alla rapportatura.

Se devi andare forte devi metterti ai piedi una bici leggera e quindi il carbonio è il materiale che più di altri trova impiego in questi modelli, almeno in quelli più evoluti e di fascia alta di mercato: manubrio, telaio, reggisella e guarnitura sono tutti realizzati in fibra di carbonio.

I percorsi tipici sono composti da salite e discese: qui trovano spazio i pneumatici da 29 pollici, dotati di maggior capacità di arrampicare perché più grandi e quindi meglio gestibili in percorsi sterrati difficili.

Un particolare da tenere presente in una mountain bike Cross Country sono i cerchioni: leggeri, fluidi, scorrevoli e veloci.

Il telaio presenta un design che manda il biker proteso in avanti in posizione aerodinamica: non certo comoda ma efficace.

Il comfort non è certamente il piatto forte di questo genere di MTB, visti i telai molto rigidi e reattivi per riuscire meglio a trasferire il moto impresso dalla pedalata. Il rendimento, in questo caso, è molto alto.

Chi non pratica agonismo può comunque pensare di acquistare una bici XC per allenamento oppure per variare i propri percorsi.

Le MTB Cross Country si trovano bene in percorsi misti composti da salite e discese, strade sterrate alternate a tratti di asfalto o terra battuta.

Sono bici versatili da questo punto di vista, che possono regalare soddisfazioni, ma devi sempre utilizzarle al massimo e devi essere in buona condizione fisica perché sono telai fatti per pedalare forte.

Non vanno molto bene dunque per fare il turista.


Cosa sono le Mountain Bike Marathon?

Del tutto simili alle precedenti XC ma pensate per affrontare lunghi percorsi.

Per questo è necessario dotarle di maggior comfort grazie all’aggiunta della doppia sospensione e ad una forcella anteriore dotata di maggiore escursione dell’ammortizzatore (circa un paio di centimetri in più) della Cross Country.

La guida richiesta è un po’ più rilassata se paragonata alle XC, in quanto è opportuno dosare le forze per poter arrivare in fondo al percorso.

Sempre, privilegiano la salita rinunciando alla prestazione in discesa, dato che in campo agonistico le corse, di solito, si vincono salendo con una pedalata fatta di forza, intensità e fluidità.

Essendo biciclette orientate a lunghi tratti, un sola corona anteriore non basta ed è necessario averne almeno due o addirittura tre anche se quest’ultima configurazione sta tendendo a scomparire: in un lungo tragitto ci sono tratti piani che richiedono una rapportatura più lunga, utile per non perdere velocità.

Una bici MTB marathon di livello difficilmente supera i 10,5 Kg, frutto anche di ruote da 29 pollici montate su cerchi super leggeri.

Chi non pratica agonismo può acquistare una marathon se ha la costanza di stare sulla sella per un tempo superiore alle 3-4 ore percorrendo diversi chilometri per escursioni, oppure per affrontare un viaggio a tappe.


Quali sono le Mountain Bike da Trail o Trail MTB?

mtb trail

La Trail Mountain Bike è il pezzo forte di chi ama andare in bicicletta rilassandosi ad andature turistiche, ammirando i paesaggi ed effettuare passaggi in mezzo alla natura senza l’assillo del tempo di gara. L’utilizzo è prevalentemente turistico o ricreativo.

La forcella può arrivare ad avere un’escursione anche di 140 mm per dare maggiore comfort e i diversi modelli possono essere indistintamente front o full suspended.

Esteticamente una Trail appare molto simile ad una Marathon, ma è la geometria del telaio che muta, privilegiando la discesa e una guida pià rilassata.

Il cambio può avere anche tre corone anteriori, ma attualmente sta andando per la maggiore la scelta di 2 x 10, cercando di coprire con meno corone tutte le possibili situazioni da affrontare.

Una delle principali caratteristiche delle bici Trail è la loro maneggevolezza: funzione molto utile per muoversi con disinvoltura nei sentieri montani tra i boschi, scartando alberi, radici o seguendo sentieri ricchi di curve.

Rispetto ad una Marathon, la Trail è più sollecitata e quindi presenta componentistica più robusta (ma anche più pesante).

L’alluminio è il materiale spesso scelto per i telai di fascia media, mentre per la fascia alta è opportuno scegliere il carbonio per alleggerire la struttura. In quest’ultimo caso è importante avere un rapporto qualità – prezzo interessante dato che un telaio realizzato in carbonio serve a chi utilizza frequentemente la bicicletta su tracciati impegnativi.

La Trail è probabilmente la bicicletta MTB più versatile in assoluto (insieme alle All Mountain).

Se vuoi fare un bel giro in montagna è la soluzione ideale: pensata per dare un discreto comfort poiché ammette anche lunghi utilizzi, buone per affrontare sali scendi, dislivelli importanti e percorsi misti, anche se privilegiano la discesa grazie ad una guida precisa, divertente e reattiva.

Cosa sono le Mountain Bike All mountain?

Prima di addentrarci a raccontare qualcosa della categoria è doverosa una precisazione dato che spesso tale terminologia viene confusa.

All Mountain, oltre ad una precisa tipologia di bicicletta, può indurre a pensare ad una disciplina vera e propria, intendendola come l’insieme di possibilità che alcune MTB offrono per affrontare percorsi in montagna. Nello specifico Trail ed Enduro.

In realtà, All Mountain è l’espressione di una vera e propria categoria di biciclette MTB che consentono semplicemente di girare in montagna nei sentieri in tranquillità, in compagnia o con gli amici.

Se è vero che puoi fare la stessa cosa con una bici Trail è pur vero che con una All Mountain troverai la vera vocazione della MTB da turismo.

Innanzitutto troviamo una maggiore escursione della forcella che puà toccare anche i 150 mm, nonostante il modello abbia una più spiccata vocazione discesistica.

Un dato interessante riguarda le ruote: i 27,5 pollici è la misur maggiormente diffusa, ma sono ricercate anche le 26 pollici o le 29 pollici.

Già questo dato è sinonimo della versatilità delle mountain bike di tipo All Mountain.

La ricerca spasmodica delle prestazioni da abbinare alla leggerezza trova campo aperto un questo segmento della All Mountain, con l’intento di offrire anche una buona pedalabilità.

Per il tipo di percorsi da affrontare, sono telai che offrono un buon compromesso di rigidità e comfort grazie all’aluminio che la fa da padrone sulla maggior parte dei modelli.

Una bici All Mountain si distingue pure per ruote importanti dal punto di vista del battistrada, il quale appare marcatamente tassellato e con una buona sezione di appoggio.

La trasmissione può prevedere le due corone anteriori perché non sono mezzi che prevedono lunghe percorrenze, al punto che oggi una buona soluzione prevede la variante monocorona anteriore con undici rapporti al posteriore.

La caratteristica principale è il bilanciamento delle prestazioni tra salita e discesa anche se l’orientamento principale è il divertimento proprio nella fase discendente, anche se dovesse richiedere impegno e tecnica.

Le All Mountain sono biciclette equilibrate che difficilmente tradiscono le attese, a patto che ci si approcci all’acquisto con la concezione giusta.

Molti modelli, soprattutto nella fascia medio – alta, consentono di pedalare bene mettendo in mostra anche aspetti tecnici non indifferenti.

Ecco perché in questa categoria puoi trovare la classica bici economica da utilizzare saltuariamente alla domenica sulle ciclabili, così come puoi scegliere un modello più performante e adeguato alle tue attese più tecniche e fisiche


Cos’è una MTB da Enduro

Nonostante il nome possa trarre in inganno, non sono biciclette pensate per le gare agonistiche, ma danno ottime soddisfazioni ad amatori e appassionati che vogliono cimentarsi in percorsi tecnici anche impegnativi.

Qualche gara è comunque ammessa ed è presente in calendari ufficiali MTB.

La configurazione Full Suspended è d’obbligo, con escursioni delle forcelle ammortizzate che arrivano anche a 170 mm con ruote da 26 pollici o da 27,5 pollici (in questi casi l’escursione si ferma un paio di centimetri prima).

La componentistica è molto simile alle bici da Downhill e sono ben lontane dalla realtà delle Cross Country.

La vocazione discesistica di queste Enduro è davvero molto spiccata.

Il telaio è particolarmente robusto per sopportare alle moltissime sollecitazioni a cui viene sottoposto nelle lunghe discese o nel superamento dei vari ostacoli presenti nei sentieri, quali radici e pietre.

Il telaio è realizzato prevalentemente in alluminio, ma siccome la disciplina sta prendendo piede si stanno affacciando sul mercato i primi componenti in carbonio destinati a MTB Enduro alta gamma.

La trasmissione prevede una sola corona all’anteriore, ma su bici di medio – basso profilo si trova anche la soluzione doppia per venire in aiuto al rider amatore, a scapito però di un peso maggiore che mediamente, per bici di fascia media non agonistiche, è di 14 kg circa.

La Enduro è una bici che esprime il meglio in discesa, consente una discreta pedalata in salita (ma bisogna avere “la gamba” giusta), infonde sicurezza e con le sue ruote risulta maneggevole.


Cos’è una MTB Downhill?

Grandi sollecitazioni e grande escursione degli ammortizzatori full suspended fino a 200 mm per questi mezzi sviluppati unicamente per la discesa da affrontare in modo agonistico o comunque competitivo.

Non è un modello pedalabile in salita e serve portare la bici in auto, con la funivia o con altro sistema. Il telaio è molto robusto e la sensazione è di piena affidabilità e sicurezza.

Le Downhill non vanno confuse con le bici da enduro, le quali sono meno estreme (tranne che nelle ruote).

Non sono bici leggere quelle in descrizione poiché devono trovare un compromesso tra resistenza e peso.

Il peso, in questa accezione, diventa elemento importante per poter trovare un equilibrio prestazionale con in materiali utilizzati.

Le parti si alternano tra alluminio e carbonio.

Il cambio prevede solitamente una combinazione di 1 x 10 con corone anteriori piuttosto generose, anche perché non servono gradi rapportature, dovendo gestire soltanto la fase discesista.

La bici Downhill non è pensata né per andare in salita né per andare in pianura.

Le gare sono molto corte: 3-4 minuti, non di più e tutto in discesa.


Cosa sono le MTB Freeride?

Non è molto diffusa come disciplina e come bici anche se il termine rimanda a evoluzioni in stile skateboard o snowboard.

In realtà una MTB Freeride si caratterizza per privilegiare il divertimento in discesa.

E’ come fosse una via di mezzo tra una Enduro e una Downhill, anche se tecnicamente non è propriamente così.

Rispetto a quest’ultima la Freeride è più maneggevole e scattante, sapendosi muovere con agilità, ma ha una pedalata più complessa rispetto alle Enduro in seguito a geometrie particolari e ad un peso più marcato.

Chi ricerca il divertimento tra rocce e radici durante la discesa, ma senza l’assillo del tempo cronometrato, può trovare in questo genere di mountain bike un fedele alleato.

I freni sono ovviamente grandi e maggiorati rispetto ad altre tipologie di bici e l’impostazione del manubrio è allargata per conferire una stabilità migliore, trovando l’equilibrio e la posizione più facilmente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su