Migliori Fotocamere Per Fotografia Sportiva : Guida alla Scelta

Si fa presto a dire ad un amico o ad un fotografo di riprendere un’azione di una partita di calcio, oppure uno scambio a tennis o il passaggio di una corsa ciclistica.

Probabilmente non sarà facile nemmeno per te scattare foto ai tuoi amici impegnati nel torneo cittadino.

Per farlo servono competenze e soprattutto le migliori fotocamere per la fotografia sportiva.

Esse devono avere delle specifiche caratteristiche dedicate e parametri che è possibile impostare al fine di riuscire a riprendere la scena inquadrata.

La difficoltà sta nel congelare un’azione, un gesto un momento che si sta sviluppando in una frazione di secondo, illustrandolo in maniera nitida.

Se provi a scattare una foto e ti viene mossa, sfocata o con una cattiva luce, rimani tranquillo: quasi sicuramente la colpa non sarà principalmente tua ma della fotocamera che hai a disposizione, a meno che tu non abbia una macchina fotografica per la fotografia sportiva.

Ci sono modelli di fotocamere che sono più indicate per la foto sportiva proprio perché lasciano al fotografo la possibilità di scegliere alcuni parametri in modo da ottenere una predisposizione più spiccata alle fotografie di sport.

Scatto a raffica, valori ISO elevati, obiettivi luminosi, impostazioni e sistemi di messa a fuoco, sono solo alcune variabili che possono decidere il risultato di una sessione fotografica davanti ad un evento sportivo.

Tra una immagine virale e una immagina da cestinare la differenza (di parametri) è sottile.

Ciò significa che è importante capire bene come muoversi tra il menu della macchina fotografica.

Ecco alcuni consigli sulle migliori fotocamere per la fotografia sportiva che il settore offre, alcune indicazioni su come scegliere la macchina fotografica per lo sport e infine ti sveleremo anche una piccola curiosità sullo sport più difficile da fotografare (intanto pensateci).

Anche noi abbiamo pensato a quale potesse risultare a nostro parere la miglior fotocamera per fotografia sportiva ed ecco il nostro personalissimo verdetto.

Canon EOS 1D X Mark III per quanto concerne il mondo reflex, Canon EOS R6 per le mirrorless.

Quest’ultima si rivela una soluzione eccellente, da molti paragonatta come resa alla reflex appena citata ma proposta sul mercato ad un prezzo decisamente inferiore e quindi più vantaggioso.

La EOS R6 ha tutto per primeggiare nella fotografia sportiva, grazie anche ad un sistema di messa a fuoco che, a detta di molti. è il migliore in assoluto dell’intro panorama delle fotocamere.



Migliori Fotocamere Per Fotografia Sportiva : Le Scelte Di Angolosportivo.Com

reflex per eventi sportivi
ModelloTipo di fotocameraFascia Di Prezzo
Canon Eos 1D X Mark IIIReflexAltissima
Fujifilm X-T4MirrorlessBassa
Canon EOS R6MirrorlessMedia

1) Canon EOS-1D X Mark III

Il modello Canon Eos 1D X Mark III con sensore ottimizzato da 20 Mpx è il riferimento del settore fotocamere per fotografia sportiva al punto che sono diversi i professionisti che si servono di questa incredibile reflex per poter scattare foto di sport.

Il prezzo è proibitivo per chi palesa una semplice passione, sebbene mossa da una sorta di vocazione per la foto sportiva, ma se vuoi diventare un guru e stupire, allora questo investimento è il migliore che tu possa fare.

E’ giusto dire, per completezza informativa, che la 1D X Mark III arriva dopo la 1D X Mark II, che si trova ancora oggi sul mercato e offre, parimenti, elementi interessantissimi e un prezzo inferiore al nuovo modello.

Quindi la consigliamo sicuramente.

Chi però vuole rimanere aggiornato, allora troverà nella Eos 1D X Mark III una fedele compagna di viaggio.

La tecnologia porta lo strumento a riconoscere il volto dell’atleta in qualsiasi situazioni esso si trovi.

Questo fa in modo che indipendentemente tu stia fotografando il calcio, la pallacanestro, il basket, il ciclismo o la corsa a piedi, il volto verrà sempre rilevato, anche se sarà coperto da casco o occhiali.

Buffer eccellente in grado di gestire un migliaio di immagini di scatto continuo con un valore fps di 20 frame al secondo: davvero una velocità elevata che testimonia la vocazione sportiva di questa fotocamera reflex di Canon.

La batteria dura e questo favorisce sicuramente l’esperienza e la continuità.

Il corpo è ottimizzato nella realizzazione e pensato per resistere anche alle condizioni più dure di temperature, urti accidentali e polvere.

Addirittura è pensata per poter essere trattata con i guanti.

La messa a fuoco è puntualissima e molto rapida, con i suoi 3869 punti.

Fotografia orizzontale o verticale poco cambia: i controlli varieranno di conseguenza.

Ottimo il sensore, sviluppato per migliorare la gestione ISO e la gamma dinamica.

Pro:

  • Caratteristiche Tecniche
  • Solidità Del Corpo
  • Messa Fuoco
  • Raffica

Contro:

  • Prezzo
  • Per Fotografi Esperti

Ultimo aggiornamento 2021-10-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


2) Fujifilm X-T4

Una mirrorless sportiva di fascia economica che si caratterizza per una raffica incredibile, capace di arrivare fino a 30 fps.

La fotocamera si avvale di un sensore di tipo APS-C e in questa nicchia è una delle migliori fotocamere per fotografie sportiva in circolazione essendo anche un modello particolarmente nuovo.

Il display orientabile agevola la visione anche in caso di sole e forte luce, mentre i 607 grammi di peso non si possono certo identificare come un problema.

Il corpo è realizzato in resistente materiale termoplastico, ma alluminio e magnesio sono utili per conferire tropicalizzazione e resistenza.

Con una raffica così rapida, anche il tempo di scatto minimo non poteva essere da meno: 1/32000.

L’impugnatura non è male ma è migliorabile: non è molto immediato e sul mercato si ritrova molto meglio sotto questo aspetto.

Bello lo schermo touch screen da 3 pollici orientabile e notevole è la batteria, la quale riesce ad avere un’autonomia di oltre 80 minuti in registrazione continua 4K oppure per 600 scatti.

La batteria viene ricaricata collegando la fotocamera direttamente alla presa di corrente a muro, in quanto manca (incredibilmente) il caricabatterie.

La resa fotografica è di grande impatto e lo si nota soprattutto negli scatti in condizioni di scarsa luce, dove la fotocamera riesce a scattare senza problemi e con grande qualità fino a 6400 ISO: per le foto di sport in condizioni di luce scarsa questo modello Fuji è uno dei migliori in assoluto.

Anche la cromia è eccellente in ogni situazione.

Per le foto all’aperto il modello recensito si presenta come il migliore tra le macchine fotografiche di pari grado con sensore di tipo APS-C.

L’unico rammarico, proprio alla luce delle tante qualità del modello, deriva da un sensore che, sebbene sappia funzionare egregiamente, non è tra i più recenti.

Da un lato è anche comprensibile perché la fotocamera è una mirrorless economica che offre un ottimo rapporto qualità – prezzo e da qualche parte è comprensibile raggiungere un compromesso.

Eccellente anche la rapidità della messa a fuoco.

Pro:

  • Scatto A Raffica
  • Resa Con Luce Scarsa
  • Qualità Immagini All’aperto
  • Messa A Fuoco

Contro:

  • Manca Caricabatteria
  • Sensore Non Aggiornato
Fujifilm X-T4 Fotocamera Digitale Mirrorless 26 MP, Sensore...
  • Risoluzione video: 4k dci 2160p
  • Risoluzione del sensore ottico: 26.1 megapixel
  • Schermo/mirino: elettronico

Ultimo aggiornamento 2021-10-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


3) Sony Alpha 9 II – Sony Alpha 9

Parlando di mirrorless, Sony è il top e il vantaggio competitivo che ha nei confronti del resto del mercato è davvero qualcosa di difficilmente colmabile per alcuni brand.

La Sony Alpha 9 II è l’ultimo ritrovato del marchio che propone questa fotocamera full frame per la fotografia sportiva professionale.

Anche in questo caso il prezzo è elevato.

La raffica è da 20 scatti al secondo e funziona bene anche con il sistema di tracking focus attivato.

Ottimo il sistema di stabilizzazione che lavora molto bene in caso di soggetti poco illuminati, anche se a scapito del tempo di esposizione.

La struttura è ben realizzata, solida e a prova di schizzi di acqua.

Gli ISO arrivano fino a 204.800 ma ovviamente il rumore si nota.

I video in risoluzione 4K sono realizzabili e offrono una buona gestione, pratica e immediata.

Qualcuno sostiene che la resa fotografica di questa mirrorless in ambito sportivo sia migliore della Canon EOS 1D X Mark III, ma sinceramente noi abbiamo qualche dubbio.

Le mirrorless hanno fatto passi da gigante e il livello qualitativo in alcuni casi è superiore ad alcune reflex.

Secondo il nostro parere, però (del tutto personale), in questo ambito la qualità fotografica della reflex è ancora superiore quando quest’ultima si chiama 1D X Mark III.

Detto ciò sono molti i fotografi che hanno lasciato la dotazione reflex per scegliere la Sony Alpha 9 II.

Un’ottima possibilità per risparmiare sul prezzo deriva dalla scelta del modello precedente della Sony Alpha 9 II, che pur essendo una fotocamera per fotografia sportiva di fascia alta ha un prezzo che con l’avvento della nuova si è ridotto, pur restando in fascia alta.

Questa è più alla portata ed è adatta anche a chi non scatta immagini sportive per professione. Vantaggi e svantaggi li riferiamo alla Sony Alpha 9.

A proposito di quest’ultima, non ha grandi differenze con il modello più recente: paga forse una gamma dinamica non propriamente eccellente.

Pro:

  • Valore Iso
  • Velocità Di Esecuzione
  • Messa A Fuoco
  • Durata Batteria

Contro:

  • Scatti Con Poca Luce
  • Prezzo
  • Gamma Dinamica
Sony α N_ILCE9.CEC fotocamera digitale Corpo MILC 24,2 MP...
  • Sony α N_ILCE9.CEC Tipo di fotocamera: alloggiamento MILC
  • Megapixel: 24,2 MP
  • Tipo di sensore: CMOS

Ultimo aggiornamento 2021-10-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


4) Canon EOS R6

Anche Canon propone la sua mirrorless dotata di sensore full frame per fotografia sportiva ed è pure molto apprezzata, offrendo immagini all’altezza delle migliori reflex alle quali ha poco o nulla da invidiare.

Ottima la sua raffica di 20 fotogrammi al secondo (20 fps) con grande capacità di buffering nella gestione di circa mille fotografie scattate in continuazione, come pure ottima risulta la capacità di realizzazione di un video dal quale poi estrapolare una foto che sa di perfezione.

Il tempo di scatto arriva fino a 1/8000 mentre il controllo del valore degli ISO è possibile fino a 204800.

Anche la messa a fuoco è molto valida, offrendo ben oltre 900 punti in più rispetto alla reflex EOS 5D Mark IV, non specifica per la foto sportiva ma sicuramente un punto di riferimento tra le reflex in generale.

Chi sta utilizzando la Canon EOS R6 trova molto difficile riscontrare dei difetti al punto che viene addirittura paragonata al riferimento assoluto nel comparto della fotografia sportiva, ossia proprio la Canon EOS-1D X Mark III.

Potremmo considerare questa R6 come una 1D X più in piccolo.

Colpisce la leggerezza con la quale questo strumento non pesa in alcun zaino e facilmente sa destreggiarsi tra un campo sportivo o un palazzetto, come pure intorno ad una pista di atletica o tra le strade di un rally.

Eccellente il suo sensore full frame che lavora benissimo e che sa esaltare le riprese le cui immagini appaio splendide.

Il merito è anche della messa fuoco, con un autofocus che risulta in assoluto tra i migliori esistenti sulla faccia della terra.

La sua qualità si apprezzano anche con obiettivi non Canon (ad esempio Tamron e Sigma), e nella fotografia naturalistica, oltre che, ovviamente, in quella sportiva.

A detta di molti utilizzatori si ottengono risultati eccellenti anche quando ci si trova a scattare in condizioni di discutibile luminosità: la tenuta degli ISO è ottimale e lo stabilizzatore interno agisce in modo eccellente.

Trovare un difetto alla Canon EOS R6?

Siamo in grande difficoltà.

Abbiamo provato anche a chiedere ad alcuni utilizzatori e sono in difficoltà più di noi.

Per i pignoli possiamo affermare che con alcune ottiche compatibili si potrebbe verificare una impercettibile perdita di velocità della messa a fuoco, ma si tratta veramente di una inezia.

Pro:

  • Leggera
  • Stabilizzatore
  • Sensore
  • Autofocus

Contro:

  • Velocità Focus Con Ottiche Compatibili
CANON EOS R6 Body
  • Risoluzione da 20 megapixel
  • Scatto silenzioso fino a 20 fps
  • ISO 102.400

Ultimo aggiornamento 2021-10-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


5) Nikon Z6 II

Una fotocamera mirrorless full frame in grado di scattare fotografie in maniera rapida e veloce con 14 fps.

Ottimo il mirino oled e 273 punti di messa a fuoco, che non sono pochi ma nemmeno tanti (altre fotocamere per lo sport hanno valori più elevati).

Con questa macchina fotografica puoi non solo fotografare lo sport ma anche riprenderlo con tecnologia 4K in maniera impeccabile.

Rispetto alle reflex di Nikon (la Nikon D5 è il riferimento di gamma), la mirrorless Z6 II presenta una raffica migliore e più adatta alla ripresa di soggetti in movimento.

Anche il sensore opera molto velocemente per poter lasciare all’operatore la possibilità di ottimizzare i processi di scatto e impostazione dei parametri.

Nella fotografia sportiva la velocità è tutto e questa mirrorless ha in tale caratteristica uno dei suoi principali punti di forza.

Il buffering è di 200 immagini, sicuramente sufficienti, ma non certo al pari di altri modelli concorrenti, anche se per utilizzarle tutte si dovrebbe mantenere premuto il pulsante per oltre 10 secondi.

Buoni invece gli scatti sportivi in notturna grazie ad una ottima tenuta ISO.

Da segnalare alcune “imperfezioni” che fanno sì che per la fotografia sportiva ci sia di meglio soprattutto per chi desidera scattare con una certa regolarità.

Pro:

  • Velocità
  • Processore
  • Tenuta Valori Iso

Contro:

  • Buffering
  • Parametri
Nikon Z6II Body Fotocamera Mirrorless Full Frame, CMOS FX da...
  • L’ampia baionetta Z-Mount e il sensore a pieno formato da 24,5 MP consentono di ottenere...
  • Scatta foto a piena risoluzione fino a 14 fps con AF/AE completo. Cattura fino a 200 JPEG o 124...
  • Due processori raddoppiano la potenza a disposizione per qualsiasi elemento, dall’AF alla...

Ultimo aggiornamento 2021-10-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


FAQ: Domande Frequenti


Che Fotocamera Serve Per Fotografare Sport?

Lo sport richiede fotocamere di qualità.

E’ molto difficile e quasi impensabile, fotografare lo sport con macchine fotografiche economiche e con una strumentazione base.

Le più indicate sono le fotocamere mirrorless di fascia alta oppure le reflex a partire dalla fascia medio alta.

Ci sono fotocamere pensate esclusivamente per la fotografica sportiva, ma questo non significa che il genere sia ad altre precluso.

Servono però alcuni accorgimenti per poter sopperire ad alcune lacune in merito alle caratteristiche di alcune fotocamere non propriamente indicate per fotografare sport.

Quanto Costa Una Fotocamera Per Fotografia Sportiva?

Per fare fotografie sportive è necessario servirsi di strumenti adeguati e parlando di reflex e mirrorless, la cifra da spendere supera sicuramente il migliaio di euro.

Una fotocamera economica destinata alla fotografia sportiva ha un costo indicativo di almeno 1.200 euro, se ci si riferisce a modelli sviluppati per questo scopo.

Cosa Serve Per Fare Fotografia Sportiva Di Qualità?

La qualità di una foto sportiva dipende sia dalla fotocamera che dalla attrezzatura utilizzata di corredo, ma anche dal tipo di sport che vai a fotografare.

Alcuni sono più semplici di altri perché sia le peculiarità che lo scenario, offrono aspetti diversi e sicuramente capaci di influire sul risultato qualitativo delle immagini.

Oltre alla fotocamera di qualità, per fotografare bene lo sport sono necessari obiettivi luminosi e quasi sempre un teleobiettivo.

Fondamentale per la fotografia sportiva è servirsi di un monopiede di appoggio per dare più stabilità.

Quali Caratteristiche Deve Avere Una Fotocamera Per Fotografia Sportiva?

Sicuramente la caratteristica basilare consiste nello scatto a raffica.

Per fotografare lo sport è necessario avere una raffica veloce e affidabile, che va oltre a 12 fps.

Solo questo dato, però, non è sufficiente ed è poco indicativo se non vi è anche un processore capace di elaborare le immagini e una scheda di memoria veloce nel salvataggio.

Se hai una fotocamera che offre una eccellente velocità di scatto, ma una scheda lenta nel salvataggio, allora creerai un collo di bottiglia che ti farà perdere quasi certamente proprio il frame più bello.

Lo scatto in sequenza è utilissimo nella fotografia sportiva per immortalare un gesto tecnico, un passaggio veloce di auto o di persone (fotografia di rally, di corse a piedi o in bici).

Importanti sono anche le impostazioni relative alla messa a fuoco e ai valori ISO.

Che Messa A Fuoco Deve Avere Una Fotocamera Per Fotografia Sportiva?

E’ determinante avere una messa a fuoco velocissima per non perdere l’attimo e soprattutto capace di mantenere il focus sul soggetto in movimento.

Ci sono funzioni specifiche che riguardano la messa a fuoco, come a esempio il tracking o la messa a fuoco dinamica.

L’ideale sarebbe avere uno schermo touch screen che permette di localizzare rapidamente il soggetto indicando la messa a fuoco semplicemente toccando il display.

Perché Il Valore Iso È Fondamentale Nella Fotografia Sportiva?

Il valore ISO è determinante nell’acquisizione delle immagini sportive perché spesso gli eventi si disputano al chiuso o alla sera e con valori ISO bassi risulta praticamente impossibile a ottenere fotografie accettabili e luminose.

Ci sono eventi sportivi che si svolgono in ambienti che richiedono una impostazione della fotocamera con ISO elevati, dove non tutte le macchine fotografiche riescono a rendere bene.

Oggi sono molte le fotocamere sul mercato che tra le caratteristiche annoverano valori ISO altissimi, ma quasi nessuna riesce a offrire una resa ottimale.

La scelta della migliore macchina fotografica per fotografia sportiva non sarà quella che avrà gli ISO maggiori, ma sarà quella che riuscirà meglio a rendere a determinati valori (i più elevati possibili).

Esempio: la Fotocamera 1 ha una scala ISO che può arrivare a 51200 ISO, ma oltre 3.200 ISO inizia a manifestarsi del rumore nelle immagini, mentre la Fotocamera 2 ha una scala ISO che può arrivare a 25.600 ISO ma scatta ottime foto anche a 6.400 ISO.

Tra le due macchine fotografiche è decisamente meglio la seconda anche se arriva ad un valore ISO più basso rispetto alla prima.

Qual È Lo Sport Più Difficile Da Fotografare?

Lo sport più difficile da fotografare è l’hockey su ghiaccio e le motivazioni sono diverse in quanto durante una partita concorrono più fattori a rendere complicato lo scatto.

Innanzitutto vi è la velocità dell’azione, considerando si può passare da una parte all’altra della pista nell’arco di pochissimi secondi con il disco che viaggia a velocità impensabili.

Inoltre ci sono condizioni difficili di luce (che riflettono anche sul ghiaccio) e il bilanciamento del bianco è un aspetto chiave per la buona riuscita fotografica.

Da considerare è anche il valore degli ISO in quanto le partite si giocano all’interno.

Infine, i tanti giocatori che si muovono possono creare foto mosse o comunque ingannare la messa a fuoco.

Un detto popolare dice che se realmente vuoi capire l’abilità di un fotografo di sport devi metterlo alla prova durante una partita di hockey su ghiaccio.

Con tale premessa, il terreno è buono pure per testare le prestazioni di una fotocamera.

Torna su