Migliori Tavoli da Ping Pong La Nostra Top 7!

Migliori Tavoli da Ping Pong : La Nostra Top 7!

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon o Awin, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori informazioni qui.

Se pensi che i tavoli da ping pong siano tutti uguali sei sulla strada sbagliata e la tua intuizione non è corretta.

Sono diverse le superfici e quindi anche la risposta della pallina, il suo rimbalzo, il rumore. Inoltre ci sono tavoli ping pong da interno e da esterno. Il discorso è molto simile a quello del tennis: la pallina sulla terra rossa rimbalza diversamente rispetto al cemento, al sintetico o all’erba.

Nel ping pong le diversità sono meno accentuate ma ci sono e le considerazioni appaiono molto simili in termini di approccio di gioco.

I migliori tavoli da ping pong sono quelli che riescono innanzitutto a esprimere un buon feeling con il giocatore, restituendo un rimbalzo omogeneo e regolare, come ad esempio il modello Joola World Cup che vanta un eccellente rapporto qualità – prezzo.


Tabella comparativa e dimensioni tavoli da Ping pong

Modello Ping pongDimensioniIdeale perRichiudibile
Cornilleau 540 ProesternoSi
Cornilleau Crossover 700 m274 x 152,5 x 76esternoSi
Artengo FT 950 Club274 x 163 x 76 cminternoSi
Joola World Cup274 x 152,5 x 76internoSi
YM Oudtoor Tornado274 x 152,5 x 76esternoSi
Simba Roby New274 x 152,5 x 76esterno/internoSi
NG Biliardi Ping Pong Wimbledon274 x 153 x 76esternoSi


Top 7 Tavoli da Ping Pong: le scelte di angolosportivo.com


1) Cornilleau 540 Pro

Cornilleau 540 Pro

Un bellissimo ping pong proposto da Decathlon adatto per giocare di frequente e utilizzato in prevalenza per essere posto in parchi, piazze, alberghi, da destinare all’ambiente esterno.

Le ruote posizionate centralmente, permettono di spostare il tavolo una volta richiuso.

La costruzione della struttura è massiccia e realizzata in acciaio, zinco e alluminio, mentre le gambe di sostegno si presentano prodotte in buon acciaio anti corrosione, per donare durevolezza nel tempo e stabilità del tavolo durante le fesi di gioco.

I piedini, infatti, sono regolabili indipendentemente.

Il piano di gioco è composto da diverse stratificazioni di resina melamminica ad alta densità, a garanzia di un rimbalzo regolare in grado di sviluppare un gioco fluido e omogeneo.

Per quando riguarda invece il rivestimento superficiale, uno speciale trattamento permette di minimizzare gli effetti del sole in termini di riflesso, mentre manca uno specifico trattamento UV.

Molto pratica e affidabile la chiusura e il suo meccanismo che infondono sicurezza, grazie anche ad un sistema che abbassa il baricentro evitando pericolose oscillazioni.

Le ruote funzionano bene ma qualitativamente non sono il massimo.

Il tavolo, essendo pieghevole, permette un utilizzo per allenamento in singolo, alzando la metà campo e palleggiando contro di essa.

Incomprensibile la scelta di proporre un buon prodotto con rete in acciaio. (Controlla la disponibilità su Decathlon)

Pro :

  • Qualità costruttiva e strutturale,
  • Meccanismo di ripiegamento,
  • Buona superficie.

Contro :

  • Rete in acciaio,
  • Ruote,
  • Trattamento raggi UV mancante.

2) Cornilleau Crossover 700 M

Cornilleau Crossover 700 M

Un ottimo prodotto, dal prezzo decisamente più elevato rispetto ad altri modelli ma in grado di offrire caratteristiche di gioco di alto livello.

Nonostante sia un prodotto pensato per la clientela privata, questo tavolo non disdegna i ritmi partita agonistici, possibili per merito di una superficie interessante e stratificata in resina, con un trattamento antiriflesso che rende il gioco meno condizionato dalla luminosità naturale del sole.

Infatti è un ping pong pensato per stare all’aperto e resistere alle condizioni atmosferiche.

Il rimbalzo della pallina è paragonabile a quello ottenibile con un tavolo professionale da competizione e questo aspetto è certamente da considerare per chi desidera migliorare il proprio gioco e crescere tecnicamente.

Anche sotto l’aspetto estetico il colpo d’occhio non è affatto male e si vede che è un tavolo moderno. (Qui ulteriori immagini su Decathlon)

Le linee curve della struttura sottostante possono creare stupore al primo sguardo, ma sono capaci di garantire un’eccellente stabilità.

Le ruote sono grandi e pratiche, dotate di freno, ma sembrano un po’ fragili.

Pro :

  • Rimbalzo,
  • Sistema di chiusura,
  • Superficie.

Contro :

  • Ruote.

3) Artengo FT 950 Club

Artengo FT 950 Club

Bellissimo tavolo da ping pong per interni, di colore azzurro intenso, ideale sia per famiglie che per club, oratori, locali pubblici e centri ricreativi.

Il piano è realizzato in legno spesso 22 mm per garantire un ottimo rimbalzo.

La facilità con il quale il campo da gioco si richiude è una caratteristica interessante anche per poterlo trasportare da un locale all’altro con semplicità.

Belle le ruote, piccole ma presenti in buon numero (sono 8 in totale), dotate di sistema frenante e di semplice ruotabilità.

Nonostante sia un tavolo di fascia media con ottimo rapporto qualità – prezzo, ha già un valido sistema tendirete capace di esser stabile e affidabile.

Chi lo ha e lo sta usando, di questo tavolo ne apprezza le caratteristiche di rimbalzo, molto simili a prodotto omologati, ma muove osservazioni sul diametro delle ruote: essendo di misura ridotta non sempre è possibile muoverle bene su terreni accidentati, ma è anche vero che è un tavolo nato per stare al chiuso e non ci sentiamo quindi di criticare questa scelta riguardante l’installazione di ruote di dimensioni contenute.

La superficie, pur essendo piacevole, non è antiriflesso.

La scelta è discutibile dato che giocando all’interno, capita che le luci possano creare riflessi sul tavolo se non sono ben predisposte.

Pro :

  • Rapporto qualità – prezzo,
  • Rimbalzo.

Contro :

  • Manca trattamento antiriflesso.

4) Joola World Cup

Joola World Cup

Tavolo da ping pong da interno molto stabile, omologato e con una validissima superficie che favorisce un rimbalzo regolare da agonista puro e per una giocabilità che richiede rapidità dei movimenti e una discreta tecnica dato che la pallina viaggia veloce.

Il piano di gioco è in legno rivestito in poliestere.

Il tutto è ripiegabile per facilitare gli spostamenti e la conservazione, anche se mobilità e maneggevolezza non sono certo i punti di forza del prodotto.

Questo tavolo è la risposta ideale per chi è alla ricerca di un gioco fluido e veloce, con la possibilità di allenarsi da soli ripiegando l’altra metà del campo.

La superficie è verniciata con una vernice speciale che riduce i riflessi della luce.

La struttura sottostante è realizzata in acciaio solido che offre un certa stabilità.

Circoli, famiglie, università, locali pubblici, ma anche tanti appassionati, troveranno in questo tavolo tutto il divertimento possibile.

Pro :

  • Rapporto qualità – prezzo,
  • Gioco,
  • Stabilità.

Contro :

  • Mobilità,
  • Maneggevolezza.

5) YM Oudtoor Tornado

Un tavolo semplice ma non molto economico, con un piano di gioco realizzato in fogli di alluminio sovrapposti e ricoperti da polimero termoplastico.

Il suono della pallina risulta molto metallico ma per chi non gioca in maniera agonistica non è certo un problema.

Nonostante questo, il tavolo è omologato, con tutte le misure e caratteristiche richieste che sono perfettamente rispettate.

Il prodotto è ideale per fare pratica divertendosi, con la possibilità di lasciare il tavolo all’aperto.

Poco solida la struttura, che appare piuttosto fine, mentre il design è apprezzabile e moderno. Il meccanismo tendirete non è dei migliori ma svolge bene il suo lavoro.

Lateralmente sono previsti delle tasche per infilarci racchette e palline.

Il marchio ha una base Made in Italy, nella progettazione, nel design e nella distribuzione.

La resistenza agli agenti atmosferici del ping pong è ottimale.

Pro :

  • Design,
  • Assemblaggio costruttivo,
  • Trattamento antiriflesso.

Contro :

  • Prezzo,
  • Struttura fine.
YM Tavolo Ping Pong Esterno Pieghevole Outdoor Tornado -...
  • Tavolo da Ping Pong per esterni mod. TORNADO, completo di racchette e palline omaggio. Tavolo di gioco in APC...
  • Misure regolamentari e caratteristiche conformi alle specifiche ITTF (International Table Tennis Federation): 274 x...
  • Telaio robusto in acciaio, con tubolari da 25 mm e - Ruote grandi da 125 mm, con rotazione a 360° - Comodo contenitore...
  • Sistema di apertura e chiusura ‘Twin Multi Security’, sicuro e veloce. Questo unico ed innovativo sistema permette...
  • Dimensioni aperto (L x L x H): 274 x 152,5 x 76 cm (esclusa rete) - Dimensioni tavolo chiuso (L x l x H): 66 x 163 x 155...

Ultimo aggiornamento 2020-12-04 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


6) Simba srl Roby New

Questo tavolo da ping pong è abbastanza recente e nonostante non vanti recensioni (proprio perché il prodotto è particolarmente nuovo) è degno di citazione, se non altro perché è uno dei pochi tavoli che è in grado di essere utilizzato al chiuso e all’aperto, sebbene richieda riparo sotto una tettoia.

Non è in grado di resistere alla pioggia, ma se lasciato all’esterno e coperto, il tavolo riesce a superare anche la stagione più fredda.

Misure ufficiali e omologate, struttura metallica alleggerita e non troppo spessa, che offre però una stabilità accettabile (sebbene non sia paragonabile a prodotti di fascia più alta).

La superficie è dotata di trattamento antiriflesso.

Da segnalare (finalmente) un tavolo con delle ruote di qualità, con rivestimento gommato (e non in plastica).

Pro :

  • Ruote,
  • Indoor/Outdoor,
  • Antiriflesso.

Contro :

  • Struttura un po’ troppo fine.
Simba Srl Tavolo da Ping Pong Pieghevole Blu Misure...
  • Tavolo da Ping Pong Professionale Roby Pieghevole
  • Carrello di trasporto antiribaltamento con 8 ruote girevoli e freni di sicurezza
  • Allenamento solitario alzando un piano di gioco (posizione playback)
  • Misure ufficiali da torneo internazionale: 274 x 152 x 76 cm, Spessore pannelli 1,5 cm
  • Tavolo da interno o esterno ma coperto da un tetto (non tenere sotto la pioggia)

Ultimo aggiornamento 2020-12-04 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


7) NG Biliardi Ping Pong Wimbledon

La superficie dipinta di verde richiama il colore dell’erba inglese del Grande Slam di tennis, ma qui si gioca più in piccolo rispetto al centrale del famoso campo londinese.

La pallina rimbalza bene, il tavolo è ripiegabile e la struttura si presenta bene, con delle ruote frenate singolarmente.

L’approccio è professionale nonostante sia proposto ad un prezzo interessante, a fronte di una qualità apprezzabile in ogni sua parte.

Unico punto a sfavore è il meccanismo tendirete, che è davvero economico e rischia, alla lunga, di essere poso stabile.

Meglio quindi acquistarne un’altro alla prima occasione se si vuole realmente incrementare il livello della qualità, pur mantenendo lo stesso tavolo. Ottima la struttura, solida e robusta, così come le 8 ruote ben realizzate e gommate.

Pro :

  • Qualità costruttiva,
  • Prezzo,
  • Struttura,
  • Ruote.

Contro :

  • Meccanismo tendirete.
NG Biliardi Ping Pong WINBLEDON Interno (Verde)
  • Accessori: 4 racchette, 12 palline, rete, supporto rete.
  • Peso Prodotto: 95 Kg
  • Garanzia: 2 anni

Ultimo aggiornamento 2020-12-04 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


Come scegliere un tavolo da Ping Pong?

tavolo da ping pong outdoor

Un tavolo da ping pong va scelto in base a determinate caratteristiche che devono tenere conto pure del livello di gioco dei giocatori.

Non ha molto senso acquistare un tavolo professionale, spendendoci dei soldi, per poi utilizzarlo saltuariamente per allenamento o per divertimento ogni tanto, soprattutto se il livello di gioco è basso o medio – basso.

Meglio, in questo caso, affrontare una spesa economica per un prodotto base con cui allenarsi e poi, in base alla crescita dei giocatori salire di livello anche con il tavolo.

Per scegliere il migliore tavolo da ping pong è necessario anche capire se verrà posto internamente o esternamente poiché cambiano le specifiche.

Ovviamente all’esterno un tavolo è sottoposto alle intemperie, ai cambiamenti climatici, a sbalzi di temperatura che possono inficiare lo stato di salute della superficie e del telaio.

All’interno rimane più protetto e si mantiene più a lungo. In caso dovessi scegliere la soluzione esterna (che rappresenta la maggior parte dei casi), dovrai prevedere anche un telo apposito di copertura, che non tutti i tavoli hanno incluso all’atto di acquisto.

All’esterno, i primi segnali di usura sono visibili attraverso le righe bianche di perimetro, che tendono a scomparire in seguito all’azione dei raggi UV e degli eventi atmosferici. Un buon tavolo da ping pong garantisce strisce indelebili.

E’ importante avere un buon telaio che possa dare stabilità all’intera struttura.

Durante il gioco ci si muove e può capitare di toccare involontariamente il tavolo, ma questo non deve muoversi, oscillare o traballare.

Ecco perché il telaio metallico è fondamentale, dovendo essere solido ma al tempo stesso non troppo pesante per facilitare lo spostamento o la ripiegabilità.

Le gambe sono solitamente realizzate in acciaio tal quale oppure miscelato all’alluminio, ma ultimamente sono usuali i rivestimenti in materiale termoplastico: la gamba ha un’anima in acciaio per dare peso, ma il rivestimento esterno in plastica serve per aumentare la superficie di appoggio favorendo la stabilità.


Cos’è il meccanismo tendi-rete?

La rete è un arredo importante del tavolo da ping pong perché è uno dei principali elementi di gioco. Infatti la pallina può toccare la rete durante i batti e ribatti, diventando protagonista assoluta del game.

Per questo è buona cosa che sia ben tesa e questo compito spetta al meccanismo tendi-rete, le cui caratteristiche devono essere di affidabilità e di sostegno.

Prima di acquistare un tavolo, chiedi di vedere la rete e il suo meccanismo di fissaggio: piuttosto scegli un tavolo un po’ più economico, ma dotato di una buona rete e di un meccanismo di tensione affidabile.

Con una rete molle in seguito ad un sistema tendi-rete non all’altezza, ti divertirai poco giocando e passerai gran parte del tempo a trovare un modo di fissare la rete in maniera stabile.


Di che materiale è fatto un tavolo da ping pong?

Il tavolo viene costruito in legno oppure in materiali sintetici.

Ci sono delle realizzazioni fisse in cemento, ma non sono certo ottimali (tavoli in cemento si trovano nei parchi delle città a disposizione della gente e sono così realizzati per limitare danni e furti).

Legno e materiale sintetico possono anche essere mescolati al fine di ottenere una superficie dalle caratteristiche diverse.

Il legno genera un gioco più lento e tendenzialmente con un rimbalzo più alto rispetto al piano poiché ha una capacità di risposta più morbida se confrontata al sintetico: in questo caso il punto di impatto della pallina con la racchetta avviene ad una certa altezza, superiore rispetto al punto di impatto in caso di tavolo in sintetico.

Questo concetto favorisce il principiante, il quale si trova a colpire la pallina in una migliore posizione.

Un tavolo sintetico costringe invece il giocatore a inserire molta più tecnica in ogni colpo e comporta al soggetto un gioco da sviluppare da fondo campo, ampiamente staccato dal limite del tavolo.

Il top spin è il colpo con cui è possibile colpire la pallina quando il rimbalzo è molto basso, reindirizzandola nella metà campo avversaria.

Chi non possiede ancora familiarità con il top spin e con il movimento del polso, è meglio che giochi su un tavolo in legno dal gioco più lento e prevedibile, al fine di migliorare la sua tecnica.


FAQ Domande Frequenti


Il materiale del tavolo da ping pong influisce sul rimbalzo?

Certamente sì. A seconda del materiale di costruzione del tavolo, il rimbalzo può essere più o meno alto e la velocità di palla può essere più o meno elevata.

Un tavolo in legno offre un gioco più lento e più controllabile grazie ad un rimbalzo più alto, mentre un tavolo in materiale sintetico tende a generare un gioco più rapido a causa di un rimbalzo più basso (è come se la pallina schizzasse sulla superficie acquisendo velocità, situazione che è molto meno accentuata con un piano di gioco in legno).

Come rimbalza la pallina da ping pong sul tavolo?

Da regolamento è necessario che una pallina lasciata cadere da un’altezza di 30 cm, una volta toccata la superficie abbia un rimbalzo garantito di almeno 23 cm. L’altezza dipende poi dalla superficie.

Che tavolo ping pong per principianti è meglio acquistare?

Per principianti è meglio scegliere un tavolo che possa offrire un rimbalzo mediamente alto e non troppo veloce per facilitare il gioco di chi è poco pratico.

Il consiglio è un tavolo ping pong di tipo amatoriale con superficie in legno o comunque lenta per favorire gli scambi e il divertimento. Valutare anche la possibilità di acquistare un tavolo dalle misure leggermente più grandi rispetto a quelle regolamentari.

Quali sono le misure regolamentari di un tavolo da ping pong?

274 x 152,5 x 76 cm (lunghezza x larghezza x altezza al piano di gioco).

La rete deve essere alta 15,25 cm e deve sporgere dal tavolo di 15 cm per ciascun lato a destra e sinistra. Lo spessore del piano di gioco deve essere compreso tra i 16 e i 24 mm.

Come deve essere la superficie di un tavolo da ping pong?

La scelta ottimale dovrebbe cadere su un tavolo con superficie antiriflesso.

E’ vero che giocare su un piano lucido e molto piacevole e bello, ma il sole o le luce artificiali possono riflettere e far perdere di vista il rimbalzo della pallina. Meglio scegliere un tavolo che abbia un trattamento superficiale non riflettente.

Quali sono le differenze tra un tavolo da ping pong professionale e uno amatoriale?

Un tavolo da ping pong amatoriale non è vincolato alle misure indicate dai regolamenti professionali e quindi può essere anche più piccolo o più grande, entro certe tolleranze.

Un tavolo più grande permette così al principiante o al giocatore occasionale di avere una migliore percezione delle distanze, riducendo il margine di errore, generando scambi più lunghi e più divertenti.

Come si Pulisce un Tavolo da Ping Pong

Un tavolo ping pong da indoor richiede una manutenzione inferiore rispetto ad uno esterno perché già di suo quello da interno rimane più protetto.

Comunque sia, si consiglia un panno morbido per asportare la polvere e un passaggio di un panno umidificato per la pulizia, asciugando poi con una microfibra morbida.

Evitare soluzioni alcooliche o aggressive in quanto possono condizionare la superficie, sbiadire il colore, o corrodere la finitura. Un tavolo da esterno, inoltre, è sempre meglio ripiegarlo e coprirlo con un apposito telo dopo averlo pulito come descritto.

This product was presentation was made with AAWP plugin.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su