Migliori Moto Da Cross 125 : Quale Scegliere?

Le migliori moto da cross 125 di cilindrata non solo sono le prime indiziate ad essere oggetto di osservazione da parte dei principianti, ma sono anche appartenenti ad una classe importante di un settore interessante che può regalare soddisfazioni a livello competitivo e agonistico.

Chiedendo a un esperto qualsiasi sono le moto da cross più vendute, sicuramente la categoria 125 rientra nella risposta nelle primissime posizioni: non hanno un costo proibitivo, sono aggiornate, più leggere e facili da gestire anche da chi non ha l’esperienza crossista dei grandi campioni o degli agonisti più incalliti.

Sebbene oggi ci siano diversi mezzi che hanno una vocazione stradale nonostante a predominare siano le loro sembianze stilistiche di moto da cross, è utile concentrarsi sulle motociclette in cui risaltano comunque le principali peculiarità della disciplina tutta terra e salti.

La categoria moto da cross 125 cc sa essere in grado di offrire un interessante approccio alla specialità. Se alcune case costruttrici puntano a miglioramenti focalizzandosi sul comparto motoristico, altre spingono forte sull’ottimizzazione della gestione del mezzo.

Detto ciò, le migliorimoto da cross 125 nuove hanno sempre un occhio di riguardo per il sistema sospensivo, grazie a molle e ammortizzatori che presentano una messa a punto migliore e uno sviluppo più attento della ciclistica.



Differenze tra moto da cross 125

Prima di analizzare le migliori motocross 125 è utile sapere una regola non scritta che vige, in linea di principio, nella categoria: tendenzialmente i brand europei offrono caratteristiche motoristiche e prestazionali leggermente migliori, mentre i marchi giapponesi si caratterizzano per offrire un feeling in grado di mettere maggiormente a proprio agio il motociclista grazie ad una guidabilità migliore.

Questo è ciò che si dice in merito alle marche moto da cross 125secondo una distinzione geografica molto utilizzata nel settore e tutto viene confermato anche dalle nostre piccole recensioni seguenti.

Per tale motivo diventa difficile individuare con oggettività i pro e i contro delle migliori moto cross 125 dato che in genere si somigliano tutte ferme restando le peculiarità tipiche della territorialità del brand.

Tutte hanno potenza molto simile, estetica altrettanto difficile da distinguere se non per i colori caratteristici dei vari modelli, telaistica con differenze talmente minime che spesso rientrano nella sfera della soggettività.

Nemmeno il prezzo avrebbe molto senso confrontare poichè alcune moto da cross 125 nuove si basano comunque su progetti datati ma ancora ottimi e tutte hanno un prezzo non molto dissimile l’uno dall’altro.

Inoltre, cosa da non sottovalutare affatto, quello che per una moto potrebbe essere classificato come difetto, in realtà potrebbe essere un vantaggio.

Infatti la componente soggettiva riesce a fare la differenza.

Portiamo un esempio molto semplice: una moto potrebbe rivelarsi per qualcuno eccessivamente nervosa da controllare, ma in alcuni circuiti e per alcuni crossisti con determinate caratteristiche di guida questo potrebbe rivelarsi un vantaggio.

Questo nervosismo del mezzo potrebbe, quindi, non essere classificato come difetto.

Come tale è possibile individuare molte altre caratteristiche che rientrerebbero per qualcuno tra i pregi e per qualcun altro tra i difetti.

Ecco di seguito alcuni nostri suggerimenti in merito alle migliori marche moto da cross 125.


Tabella comparativa

ModelloCaratteristica principale MotoreCaratteristica principale Telaio
Husqvarna TC 125Reattività ai bassi regimiNervosa
KTM 125 SXErogazione della potenzaForcella morbida
Yamaha YZ125Motore datatoGuidabilità
Aprilia RX 1254 tempiSicurezza in frenata
Fantic XX 125Prestazionale ai regimi elevatiNon semplice da gestire

1) Husqvarna TC 125

1) Husqvarna TC 125

Una moto da cross 125 da 34 cv e con un peso di 88 Kg, che si presenta stabile, potente ma che richiede un tempo iniziale da spendere per trovare il giusto feeling di guida a causa di una ciclistica per appare un po’ nervosa agli inizi e lo dimostra anche la forcella regolata ad aria, la quale risulta un poco dura lungo il primo tratto di escursione.

Il progetto del modello Husqvarna TC 125 risale al 2019: se analizzato con lo stesso spirito con cui si commentano le auto da rally o da strada potrebbe sembrare vecchio, ma la realtà conferma l’opposto, dato che è un’idea di sviluppo che porta un bagaglio notevole di vittorie e dunque ancora molto attuale, anche perché il motore ha uno sviluppo recente che comprende pure un ottimo bilanciamento delle masse. Interessante è la risposta del propulsore: reattivo ai bassi regimi e forte nell’allungo.

In sostanza siamo davanti ad una moto 125 da cross davvero degna di considerazione, abbastanza rigida ma con un motore che romba fluido e con un suono rotondo.

Bellissima estaticamente grazie ad alcune modifiche che l’hanno resa più snella e affusolata.

La telaistica appare molto reattiva anche se qualcuno potrebbe non trovarsi immediatamente a proprio agio.

PRO

  • Potenza
  • Risposta ai bassi regimi

CONTRO

  • Nervosa all’inizia
  • Richiede abitudine

2) KTM 125 SX

KTM 125 SX

Le migliori moto da cross 125 sono spinte da un motore a 2 tempi e KTM lo sa bene.

Non per niente ha pensato e sviluppato la sua 125 SX come fosse una moto di categoria superiore dotata di motore a 4 tempi.

Non c’è molta differenza, infatti, con la sorella maggiore 250 cc 4T, la quale è comunque più pesante della piccola sorellina.

Buon motore, grande stabilità e ottima ergonomia fanno da contraltare a freni che richiedono un po’ di abitudine per trovare un certo feeling.

Il motore rappresenta un vero gioiellino: potente e leggero per la categoria, con una erogazione fluida e precisa, inizialmente quasi tranquilla con ampi margini verso l’alto.

La forcella funziona ad aria e offre un buon comfort alla guida anche se si affonda un po’ troppo e questo potrebbe non piacere a molti piloti, mentre la ciclistica è settata con un buon compromesso che non delude le attese.

Si capisce subito di che pasta è fatta questa motocicletta: basta salirci per trovare dopo qualche ora di esperienza ottime risposte alle domande di chi è principiante ma anche di chi vuole qualcosa di più dalla sua moto da cross 125.

Non rilascia una confidenza immediata, ma si fa riconoscere per un bilanciamento eccellente sotto diversi comparti. Buono il lavoro delle sospensioni e cattiva al punto giusto con il motore.

PRO

  • Erogazione della potenza motore
  • Stabilità
  • Ergonomia

CONTRO

  • Freni
  • Forcella troppo morbida

3) Yamaha YZ125

Yamaha YZ125

Tra le moto da cross 125 usate sicuramente la Yamaha YZ125 potrebbe non sfigurare.

Stiamo parlando di una moto da cross 125 nuova, ma quello che subito prevale è la presa di coscienza che si ha a che fare con motore e telaio che sono in essere da circa un ventennio.

Nonostante questo, la guidabilità è estremamente moderna, confortevole e decisamente apprezzabile.

La moto da cross YZ125 si presenta ai blocchi di partenza agile, snella, dinamica, con una forcella in grado di restituire ottime risposte anche nelle situazioni più difficili.

Questo è il vero punto di forza di questo mezzo a due ruote che ha nella ciclistica i suoi principali aspetti chiave.

Non sono stati eseguiti molti aggiornamenti nel corso degli ultimi anni, ma nonostante ciò questa moto identifica ancora un obiettivo per molti concorrenti, specialmente quando è in gara, situazione ideale per esprimersi al meglio.

Rispetto ai due esemplari precedenti il motore Yamaha si colloca leggermente sotto, ma non vale lo stesso discorso per quanto riguarda la sensazione di guida.

Per le sue caratteristiche il mezzo si adatta maggiormente a chi ha una buona conoscenza del mondo del cross, sa quando inserire le marce, riesce a scegliere le traiettorie migliori per affrontare curve, salite e salti.

PRO

  • Guidabilità
  • Risposta della forcella
  • Agile

CONTRO

  • Progetto datato
  • Richiede esperienza alla guida

4) Aprilia RX 125

Aprilia RX 125

Tra le moto cross 125 a 4 tempi troviamo la Aprilia RX.

Doverosa premessa: oggi sono diverse le case che commercializzano moto da crossper uso stradale.

Questa è una di quelle solo in parte. Non siamo davanti ad un concetto estremo di cross, ma la sua indole è comunque fuoristradistica, sebbene non sia come la vecchia RX degli Anni Ottanta.

La casa ha voluto riprendere questa sigla per proporre una motocross economica per i giovanissimi con un motore a 4 tempi e con potenza limitata proprio per consentire anche l’utilizzo stradale.

Grazie a questa possibilità la moto da cross risulta anche più comoda e confortevole rispetto ad altri modelli più agnostici.

Il telaio è robusto e addirittura potrebbe apparire di dimensioni eccessive, come pure la ciclistica.

Non si faranno salti importanti tra le dune, ma un percorso sterrato danzando tra un cumulo e l’altro di terra è sempre ben accetto.

I freni sono dotati di ABS e vi è anche un sistema che evita l’esagerato sollevamento della ruota posteriore.

PRO

  • Motore 4 tempi
  • Adatta ad uso stradale
  • Frenata

CONTRO

  • Prestazione limitate volutamente per la strada
  • Dimensioni

5) Fantic XX 125

Fantic XX 125

Tra le marche moto da cross 125, Fantic merita un posto di riguardo.

La tradizione che l’azienda ha nel motocross deriva da anni addietro e orgogliosamente viene portata avanti con il Made in Italy, proponendo al mercato un prodotto davvero ottimale.

Il modello da cross è il Fantic XX 125 e si presenta un pochino più pesante rispetto a motociclette concorrenti, ma a vantaggio della stabilità e della solidità del telaio.

Addirittura, uscirà prossimamente il modello nuovo con gli aggiornamenti del 2022 (probabilmente la presentazione sarà verso ottobre 2021) che dovrebbero innalzare ancor più gli standard e le aspettative per il crossista agonista, pronto ad affrontare terra e fango.

La Fantic XX è preparata per le gare ed è da affidare a mani esperte per poter estrarre tutto il meglio dei suoi contenuti, anche se è bene puntualizzare che la gestione del mezzo è adatto anche a chi desidera migliorare le proprie prestazioni dopo un ingresso da principiante nel mondo del cross.

Il motore a 2 tempi risponde benissimo e contribuisce a creare una moto equilibrata nelle caratteristiche: motore, ciclistica, sensazioni alla guida, ergonomia e agilità rappresentano un connubio che trova spazio quasi ovunque, in qualsiasi tracciato racing off road.

La moto si esprime meglio a regimi più elevati dove la potenza del motore sale e offre tutto quanto ci si attende, mentre ai bassi rimane una due ruote equilibrata.

Dal punto di vista dell’ammortizzazione, la Fantic XX 125 si avvale delle sospensioni Kayaba, ovvero uno standard importante per il settore, riconosciuto da tutti.

Dal punto di vista estetico troviamo un design con linee snelle a favore di maneggevolezza e agilità, mentre alla guida si presenta stabile nei tratti più veloci e al tempo stesso molto controllabile nelle fasi più guidate.

PRO

  • Solidità
  • Stabilità

CONTRO

  • Peso
  • Indicata per piloti esperti

6) Kawasaki KX 125

Questa moto lo scriviamo subito: non è più in produzione.

Allora perchè menzionarla ti starai chiedendo?

Semplice: perchè ancora oggi sul mercato dell’usato risulta tra le migliori moto da cross 125 in assoluto mai prodotte e trova ancora molti consensi sebbene gli esemplari più recenti risalgano al 2008.

Siamo davanti ad una moto di almeno 13 anni fa che ancora oggi rappresenta un riferimento per l’intero comparto moto da cross 125.

Per chi inizia motocross e volesse limitare la spesa dell’acquisto del mezzo, questa Kawasaki KX 125 potrebbe rappresentare un interessante affare, anche se le quotazioni non sono proprio bassissime, confrontando tra le moto cross 125 usate.

Questo testimonia l’interesse che ancora sa generare un mezzo decisamente ottimale, con un motore 2 tempi e una ciclistica in grado di regalare soddisfazioni.

Nell’anno 2001 è stata presentato un modello aggiornato rispetto al passato, secondo una rivisitazione che ha interessato alcuni connotati fondamentali, pur mantenendo la base tipica del progetto.

Motore, frizione, cambio hanno subito importanti cambiamenti che riguardano la capacità di guida, rendendo la moto più semplice, al tempo stesso più guidabile e fruibile.

Anche la parte telaistica ha subito modifiche, grazie ad un alleggerimento importante e a nuove sospensioni che sono state settate per trasmettere una sensibilità maggiore.

Non avrebbe senso, in questo caso, indicare pro e contro di una moto la cui versione più recente risale a due decenni fa, ma certo è che se ancora oggi stiamo parlando di una moto da cross 125 usata appetibile significa che il modello (post 2001) ha tutte le carte in regola per far divertire.


FAQ: Domande Frequenti.


Cosa caratterizza le migliori moto da cross 125 moderne?

La moto 125 era forse più sentita in passato come vera “moda del momento”. Le moto di oggi, però, hanno un design aggressivo, motori affidabili e una miglior guidabilità al punto da regalare sensazioni non troppo diverse da quelle dei mitici Anni Novanta.

Che differenza c’è tra moto da cross e moto da enduro?

Parlando secondo una visione strettamente legata alla disciplina, le moto da cross hanno una seduta abbastanza alta, un motore particolarmente rabbioso e una tassellatura dei pneumatici non adatta alla strada, ma solo al fuoristrada.

Le enduro sono simili ma possono circolare in strada, hanno una rapportatura del cambio differente e si adattano all’off-road più naturale tra campi e boschi.

Moto da cross 125: meglio motore 2 tempi o 4 tempi?

Il motore 2T offre una ottima potenza e una erogazione più rabbiosa e rappresenta la scelta primaria dei produttori delle migliori moto da cross 125.

Parlare di 2T con cilindrate superiori potrebbe diventare troppo costoso in termini di consumi, ragion per la quale i 4T sono destinati a moto di cilindrata più grossa.

Come prima moto da cross 125 è meglio scegliere una moto usata o nuova?

Per competere ai livelli dei più esperti è ovvio che bisogna guardare tra le moto da cross 125 nuove, perchè più aggiornate, più facili da guidare e più pronte alla versatilità.

Se però ti vuoi divertire, riducendo le spese, ecco che scegliere tra le moto da cross 125 usate potrebbe veramente regalarti tante soddisfazioni.

Cosa significa avere una moto da cross 125 “guidabile”?

La guidabilità è una caratteristica importante delle moto da cross 125 e riguarda la predisposizione del mezzo a far sentire il pilota a proprio agio durante la guida della motocicletta.

Il feeling deve essere immediato, la moto sincera nella reazioni, garantendo fluidità nei cambi di marcia e di direzione, “preavvisando” in caso di traiettorie che tendono a non essere quelle impostate.

Il contrario di guidabilità è il “nervosismo” tipico di telai particolarmente rigidi e reattivi.

Torna su