Cosa Mangiare Prima Di Una Partita Di Tennis?

Nello sport l’alimentazione e l’idratazione sono cose importantissime e fondamentali per l’attività e per il successivo reintegro.

Se ti stai chiedendo cosa mangiare prima di una partita di tennis la risposta la trovi continuando la lettura di questo articolo.

Nel tennis servono poche cose ma soprattutto è importante non solo l’alimentazione pre partita, ma anche ciò che si mangia durante il match e dopo, per il recupero muscolare.

L’alimentazione corretta prima di una partita di tennis varia a seconda dell’orario di inizio e delle condizioni di gioco In estate e con il caldo le esigenze sono differenti rispetto all’inverno, periodo magari in cui si gioca all’interno di un campo coperto e riscaldato.



Cosa mangiare prima di giocare a tennis al mattino

frutta secca per lo sport

Se hai la partita al mattino è importante una buona colazione almeno 90 minuti prima della partita.

Sono fondamentali gli zuccheri perchè danno energia e i carboidrati.

Meglio quindi una colazione su base dolce, delle fette biscottate con marmellata, una brioche (magari ai cereali), un caffè oppure un the.

Ottima idea è quella che prevede un centrifugato o frullato, fatto possibilmente con acqua o con yogurt e della frutta. Non male spalmare la fetta biscottata con del miele al posto della marmellata, a seconda del gusto personale.

Circa mezz’ora prima della partita potrebbe essere utile consumare una barretta dolce in gel oppure ricoperta di cioccolato a rapido assorbimento e bere dell’acqua.

Bere prima della partita (acqua o integratori), favorisce la salute dei muscoli e riduce la possibilità di formazione di eventuali crampi.

Quindi è buona cosa iniziare ad idratarsi prima del match.

Assolutamente da evitare latte e spremute, non perchè siano alimenti dannosi all’organismo, anzi, ma potrebbero creare acidità di stomaco e dare nausea durante lo sforzo della partita.

Eccellente invece è la banana: da mangiare almeno mezz’ora prima della partita, lontano dall’assunzione di acqua però.

Quindi, dopo la colazione, mezz’ora prima della sfida una banana e a circa 15 minuti iniziare ad assumere liquidi, come acqua oppure integratori.

Se la partita fosse in tarda mattinata, meglio ridurre leggermente il momento colazione per aumentare poi l’assunzione di cibo per lo spuntino di metà mattina a circa un’ora prima della partita.

In questo caso è possibile mangiare una brioche e una banana come spuntino, rinunciando al consumo a colazione.

Cosa mangiare prima di giocare a tennis nel primo pomeriggio

frullati prima di una partita di tennis

Se la partita è nel primo pomeriggio è bene distinguere due casistiche: la prima prevede che tu sia a casa o al circolo tennis dotato di servizio ristorante, la seconda, invece, prevede che tu sia al campo, magari durante un campionato a squadre o un torneo per il quale non sai esattamente l’orario di gioco.

Se sei a casa o se hai occasione di mangiare (ad esempio se hai la partita alle ore 14.00 o alle 15) puoi mangiare carboidrati tranquillamente.

Pasta con olio d’oliva e parmigiano, oppure della carne ai ferri, come ad esempio il petto di pollo, accompagnato da delle patate o delle verdure crude (carote, sedano ad esempio).

Potrebbe andar bene anche una pizza, ad esempio senza farciture complesse e sofisticate.

Apprezzato è un pezzetto di formaggio come alternativa alla carne. In estate è utile anche mangiare un carpaccio con rucola, olio, limone e grana, meglio se di carne oppure di bresaola.

Ovviamente è necessario compiere una scelta tra le varie portate suggerite. Attenzione alla frutta: no agli agrumi o a frutti molli, meglio banana o mela.

Se preferisci puoi prendere, al posto della frutta, una porzione di torta crostata, tenendo la banana per il pre partita.

Il pranzo dovrebbe essere consumato circa un paio d’ore prima della partita, mentre nella mezz’ora precedente all’inizio del match è utile mangiare una banana e idratarsi per preparare i muscoli allo sforzo fisico.

Nel caso in cui sei al campo e non sai bene l’orario di inizio della partita (situazione classica quando l’inizio del tuo match dipende dalla fine delle partita precedente) è consigliabile portarsi un panino con dell’affettato magro, tipo prosciutto crudo, petto di tacchino, prosciutto cotto sgrassato o bresaola, evitando mortadella, pancetta, salame o salumi piccanti.

Scegli del pane di grano duro oppure una baguette, anche con farine integrali.

Non elaborarlo molto: evita salse, pomodori, peperoni e cipolle, ma scegli pure una fetta di formaggio (tipo sottilette), una foglia di insalata e il ripieno principale come descritto precedentemente.

Se la partita è nel tardo pomeriggio assume molta importanza la merenda, la quale deve essere preferibilmente con una banana oppure un frullato (meglio a base di acqua) oppure un centrifugato.

Ma si possono scegliere anche altri alimenti in abbinamento oppure tra loro in alternativa: apprezzabili una macedonia, una fetta di crostata, una o due barrette energetiche, un the con 3-4 biscotti.

Evitare yogurt, latte, spremute perchè potrebbero causare acidità e rigurgito durante la fase di gioco.


Cosa mangiare prima di una partita di tennis serale?

cosa mangiare prima di una partita serale di tennis

Spesso capita di prenotare il campo in serata, dopo cena e anche i tornei possono essere disputati in notturna.

In questo caso vale più o meno quanto scritto in occasione della partita nel primo pomeriggio, dopo pranzo.

Giocare dopo cena non è molto diverso ed è importante nutrirsi bene, con uno sguardo a quanto fatto e mangiato durante la giornata.

Meglio stare comunque leggeri e scegliere un piatto di carne, preferendo petto di pollo con delle patatine oppure un carpaccio di bresaola o di carne condito con olio e limone.

Se proprio si vuole mangiare la pasta è meglio cucinarla semplice, condita con un filo di olio e del parmigiano.

Ammesso anche il riso bianco, meglio invece evitare complessi risotti. Per quanto riguarda la verdura, sono ottimi gli spinaci, una semplice insalata oppure carote e patate, ma anche piselli.

Da escludere invece fagioli e peperoni: i primi potrebbero provocare aria eccessiva nello stomaco e nella pancia, i secondi, invece, potrebbero causare difficoltà di digestione.

Consigli per l’alimentazione ideale del tennista

Il tennista deve sapersi alimentare e nutrire prima di una partita di tennis. Ovviamente molto dipende dal livello di gioco, dalla situazione, dall’orario, dall’intensità, dalle condizioni climatiche e dall’attività svolta durante la giornata.

L’acqua, ad esempio, è fondamentale per prevenire i crampi. Nel tennis i crampi non sono dovuti solo dalla fatica, ma anche dalla tensione nervosa che spesso influisce sulle prestazioni più della componente agonistica.

L’acqua è un toccasana per prevenire la formazione di crampi ed è utile berla in anticipo, prima di entrare in campo.

Se il match è importante, se si tratta di un torneo oppure se ti aspetti una sfida intensa, inizia bere circa 90 minuti prima dell’orario di inizio della partita perchè così facendo vai ad idratare la muscolatura.

Non serve bere tanto tutto in una volta, ma è consigliabile bere piccoli sorsi ogni 10 minuti, soprattutto se in estate con temperature calde.

Per quanto concerne invece l’alimentazione è importante evitare di consumare cibi pesanti e poco digeribili: bandite salse, pietanze complesse (tipo lasagne, cannelloni, bolliti o arrosti), verdure difficili da assimilare e digerire, cibi particolarmente grassi.

Apprezzati invece i cibi crudi come tartare di carne, carpaccio di bresaola o di tonno, verdure, ma sono eccellenti anche i cibi cotti alla piastra o alla griglia, come petto di pollo, verdure, bistecche (meglio evitare salamella e salsiccia).

Yogurt, latte, spremute, agrumi, pur essendo alimenti eccellenti a livello generale, potrebbero infastidire il giocatore durante la partita. A meno che non vengano consumati con largo anticipo (ad esempio a colazione almeno 2-3 ore prima del match), sarebbe meglio evitarli.

Il tennis è fatto di scatti continui, dove bisogna dare il 100% sempre, alternando a momenti di pausa, ovvero quelli del cambio campo. Qui è importante idratarsi e alimentarsi con barrette in gel di facile assimilazione zuccherina, bere acqua e integratori.

Sempre tutto a piccoli sorsi. Non ha senso ingurgitare una bottiglietta di liquidi tutta d’un fiato: ci si riempirebbe solo la pancia rendendo però difficile l’assimilazione.

Meglio andare con piccoli sorsi di volta in volta, alternando acqua a integratori. Un alimento molto utile prima e durante le partite di tennis è la banana: da mangiare a piccoli morsi.

Chi di giorno ha mangiato molto (a volte capita che per lavoro si sia “costretti” ad un pranzo più ricco e strutturato), è bene alla sera cercare di recuperare, specialmente se dopo cena si ha la partita.

Stare leggeri è il miglior consiglio in questo caso, cercando di ridurre il consumo di grassi e puntando maggiormente sugli zuccheri e su cibi che possono saziare, con poco, il senso di fame.

Insalata mista, fagiolini verdi, patate lesse, sono ottimi suggerimenti per sentirsi pieni pur avendo mangiato poco nel pre gara.

Se durante la partita viene fame è importante avere a disposizione qualcosa che possa rilasciare immediatamente energia, favorendo una assimilazione pressochè immediata.

Ci sono le apposite barrette zuccherine oppure le bustine in gel, ma in mancanza di queste è possibile portarsi un piccolo barattolino con coperchio a vite in cui si inseriscono alcune nocciole sgusciate (non più di 5-6).

Il alternativa ci sono delle caramelle appositamente pensate per gestire le energie durante la partita, contenenti minerali, maltodestrine o amminoacidi.

Lascia un commento

Torna su