Come Organizzare Una Palestra In Casa

Questo Articolo Potrebbe contenere link di Affiliazione dei link di affiliazione Amazon o Awin, cliccando sui link e successivamente effettuando un acquisto mi permetterete di guadagnare una piccola commissione, nessun aumento di prezzo ovviamente. Maggiori informazioni qui.

E’ nell’idea di molti destinare uno spazio della propria abitazione ad una palestra in casa, oppure allestire una palestra in garage.
Il fitness è argomento sempre molto dibattuto e attuale per tutti e per questo risulta importante pensare alla stanza da destinare a uso palestra.

In seguito è importante capire quali attrezzi comprare e come organizzare il locale per home fitness.

Di seguito qualche consiglio su quali attrezzi acquistare, ma subito vogliamo dartene uno: non pensare di mettere attrezzi in camera da letto nonostante siano in molti a farlo.

La stanza del riposo deve essere “sacra” proprio per favorire il sonno. Addormentarsi in un locale in cui fino a poco tempo prima hai faticato mandando nell’aria batteri, sudore e odori poco gradevoli non è certo buona cosa.

L’apertura della finestra, poi, rischia di rovinare il microclima della camera e condizionarti il sonno.
Inoltre se qualcuno in casa riposa, un altro non può allenarsi: idea scartata quindi e niente attrezzi in camera.


Lo spazio necessario

stanza palestra in casa

Pensare ad allestire la stanza palestra in casa è importante per capire gli spazi a disposizione prima di passare all’acquisto degli attrezzi.

Trasformare il garage in palestra o pensare ad una palestra in cantina potrebbero essere soluzioni applicabili, ma non da tutti in quanto il box spesso viene utilizzato per ricoverare le automobili, le moto o per riporre oggetti in disuso e la cantina prevede altri impieghi (e talvolta il clima e l’umidità non fanno bene agli attrezzi).

Per la palestra in casa serve un locale non necessariamente ampio, ma ordinato, facile da mantenere tale e pulito.

Cerca di valutare gli angoli che hai in disuso e pensare di metterci un attrezzo, specialmente se vivi in un appartamento poco spazioso.

La presenza di un muro in buono stato e saldo dovrebbe essere un punto fermo dello spazio palestra in modo da appenderci eventuali attrezzi come la panca da muro o una sbarra. La parte centrale del locale dovrebbe essere libera in modo che ci sia il giusto agio per muoversi, svolgere gli esercizi ed eventualmente fare altro.

Serve calcolare lo spazio necessario in base alle proprie esigenze e alla planimetria dell’abitazione, senza condizionare funzionalità ed estetica.

Evitare la scelta di un locale eccessivamente caldo a meno che non vi sia la possibilità di aprire le finestre per arieggiare l’ambiente, così come non va bene uno spazio eccessivamente freddo e umido per non compromettere gli organi meccanici ed elettronici delle attrezzature. Preferibilmente è consigliabile allenarsi in una stanza luminosa e non fare ginnastica con il condizionatore acceso.


Locale palestra in casa: cosa non deve mancare

Dopo che hai deciso il luogo devi darti da fare per capire come allestire una palestra in casa. Ci sono moltissime attrezzature che possono rappresentare una valida alternativa tra loro, come pure macchine che sanno essere funzionali compatibilmente con gli ingombri ridotti.

Una buona palestra casalinga deve essere composta da “macchine” per l’attività aerobica e attrezzi per quella anaerobica, oltre che a diversi accessori a corredo che sono utili a prescindere.

In questo caso è meglio decidere con anticipo il tipo di attività che si intende fare per poi pensare alla collocazione degli attrezzi più indicati, per i quali forniamo qualche indicazione.


Attività aerobica

cyclette in casa

Cyclette, tapis roulant, vogatore, ellittica, stepper, spin bike.

Queste sono le principali attrezzature per svolgere attività aerobica, utile per l’aspetto cardio fitness, per abbattere il grasso in eccesso, per fare il fiato e migliorare la respirazione.

Per la palestra di casa, ipotizzando uno spazio non paragonabile a quello di un centro benessere, è sufficiente possedere al massimo un paio di macchine, giusto per avere un’alternanza.

Una possibilità interessante è rappresentata dall’abbinata tapis roulant ed ellittica oppure cyclette, con magari un piccolo stepper portatile per avere un’opzione in più (l’ingombro di uno step portatile è di circa 40 x 40 cm).

Degli attrezzi aerobici, il vogatore è quello che occupa mediamente più spazio.


Attività anaerobica

Attività anaerobica

Panca, sbarra di trazione, attrezzi multifunzione, lat machine, pull up machine. Ovviamente non è possibile avere tutto ed è giusto scegliere.

Oggi una soluzione risolutiva è rappresentata da quelle attrezzature multifunzione che riescono a condensare tutto in uno, dando la possibilità di svolgere esercizi diversi con un unico strumento, ottimizzando gli spazi.

Ultimo aggiornamento 2021-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

  • Panca: una panca rappresenta un attrezzo che in una palestra in casa non dovrebbe mancare. Polivalente, versatile, pratica, poco ingombrante, meglio se pieghevole e utile sia per svolgere esercizi con i pesi (anche con il bilanciere) sia per eseguire esercizi addominali. Ci sono poi diverse altre variazioni di prodotto che consentono lo svolgimento di allenamenti differenti, andando a sollecitare i muscoli meno allenati.
  • Lat machine: se hai un po’ di spazio nella tua palestra in casa, una lat machine dovresti provare a inserirla perché è probabilmente l’unica possibile macchina fitness isotonica per l’allenamento della parte posteriore del corpo (spalle, dorsali e schiena). Una bella lat machine ha un certo costo poiché deve essere di qualità.
  • Pull Up Multifunzione: si chiamano anche power tower o stazioni pull up perché rappresentano un tutto in uno molto pratico, funzionale e versatile. L’ingombro non è eccessivo anche se serve almeno un metro e mezzo di spazio anteriore (e possibilmente anche dietro) per eseguire correttamente tutti gli esercizi possibili. Trazioni pull up, chin up, esercizi alla sbarra, sollevamenti: la scelta è multipla, ma ogni possibilità è realizzabile con lo stesso attrezzo.
  • Panca da muro: la panca da muro serve dove non è possibile avere lo spazio per una stazione multifunzione. L’attrezzo, fissato al muro con appositi tasselli, permette di svolgere una serie di esercizi prevalentemente per sviluppare la muscolatura delle braccia.
  • Barra di trazione a muro: anche la barra di trazione comporta un impegno economico minimo ma con buona possibilità esecutiva anche se non vi è molta versatilità di esercizio.
  • Macchine multifunzione: potrebbe bastare solo questa se non sai come arredare la palestra in casa. Investimento economico più importante ma sicuramente risparmi sull’acquisto di altri attrezzi. La versatilità di questa macchina ti permette di avere grande varietà di esercizi, arrivando anche a diverse decine.
  • Stazione fitness: è una macchina molto interessane perché prevede la possibilità di svolgere esercizi di trazione per braccia e gambe, includendo la Lat Machine. In abbinamento ad una macchina multifunzione potrebbe già concorrere al completamento della parte anaerobica di una palestra in casa.

Accessori

Tappetino fitness

Per ottimizzare l’angolo palestra in casa è importante avere a disposizione ulteriori accessori per svolgere lo stretching e la ginnastica a corpo libero.

Un tappetino, dei roller, degli attrezzi per addominali, degli elastici, sono i più diffusi. Ingombrano poco e non costano molto. Un nostro consiglio è di prevedere un piccolo armadietto con almeno due ripiani da posizionare nel tuo locale palestra in modo che una volta che hai terminato il tuo allenamento puoi riporre tutto ordinatamente.

Ultimo aggiornamento 2021-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

  • Tappetino: utile per eseguire alcuni esercizi di ginnastica a corpo libero e lo stretching. Anche per chi pratica lo yoga un tappetino è fondamentale. Una volta ultimato l’uso si arrotola riducendo l’ingombro.
  • Pesi: i pesi possono essere di diversa entità a seconda dei casi e in base agli esercizi. Ci sono kit abbastanza completi, componibili e versatili oppure puoi comporre tu stesso il tuo set in base all’uso.
  • Elastici: anche in questo caso si comprano i set contenenti diverse bande elastiche a resistenza differenziata per svolgere un lavoro più o meno intenso. Gli elastici sono utili per lo yoga, ma anche per la tonificazione muscolare. Inoltre si rivelano indispensabili per il recupero da infortuni, dietro indicazioni del fisiatra e del fisioterapista.
  • Kit accessori: i kit di accessori fitness sono molto interessanti in quanto, dietro un prezzo abbastanza contenuto, mettono a disposizione diversi oggetti molto utili per completare l’allenamento. Da inserire sicuramente nella tua palestra in casa un set contenente anche attrezzi per lavorare sui muscoli addominali.

Quanto costa farsi una palestra in casa?

Il budget da stabilire per arredare una palestra in casa è una questione importante e riesce a condizionare molto la realizzazione del progetto.

Infatti, devi pensare non solo al costo dei vari attrezzi, ma anche a quello delle eventuali opere da realizzare e dell’arredamento.
E’ bene stabilire un budget complessivo e poi dividerlo tra attrezzi e altro (armadi, lavori di muratura o di falegnameria se necessari).

I calcoli sono presto fatti, almeno a livello spannometrico, pensando a macchine e attrezzi di buona qualità che non abbiano un prezzo eccessivo. Ecco alcune indicazioni.

Cyclette (250 euro), ellittica (300 euro), tapis roulant (400 euro), vogatore 400 euro, pull up (150 euro), stazione fitness (400 euro), power tower multifunzione (200 euro), accessori (indicazione complessiva per una serie completa 200 euro).

Queste sono indicazioni che offrono un’idea di spesa relativamente alle varie attrezzature che dovrai scegliere in base al tuo fisico, alle caratteristiche del tuo allenamento, alla frequenza del tuo training.

Ci sono anche attrezzi dal costo inferiore ma ce ne sono altri che possono costare di più.

Se non sai come organizzare una palestra a casa ma vuoi comunque attrezzature di qualità, considerando un paio di macchine per attività aerobica di buon livello, una stazione fitness, una power tower multifunzione e degli accessori, la cifra da considerare varia tra 1500 e 2000 euro.

Per una palestra domestica si potrà spendere un po’ di meno oppure tanto di più considerando che l’offerta è molta e la scelta dipende strettamente dal tuo approccio all’allenamento home fitness.

Se lo vedi come qualcosa di sostitutivo alla palestra con un uso frequente allora ti consigliamo di destinare un budget maggiore scegliendo attrezzi di fascia alta, ma se invece lo intendi come un’attività che va ad integrare il tuo lavoro in palestra, allora la cifra indicata è giusta.


FAQ: Domande Frequenti


Per fare una palestra in casa serve l’architetto?

Per allestire una palestra in casa non serve un architetto o un designer. Una palestra in garage o in cantina o in qualsiasi locale, non richiede particolari lavori a meno che non si decida di dedicare, da nuovo, un area fitness e benessere. In questo caso un interior designer è consigliato.

Per trasformare garage in palestra serve chiedere il permesso al comune?

In teoria no a patto che non vengano variate le superfici. Il permesso va richiesto qualora si decida di chiudere eventuali aperture o farne di nuove (finestre e serramenti). Trasformare il garage in locale palestra è un’operazione abbastanza usuale che non richiede grandi manovre.

Cosa serve per fare una mini palestra in casa?

Una ellittica, un tapis roulant, una panca inclinata che possa anche lavorare piana, una struttura multifunzione e qualche accessorio. Basterebbe questo per allestire una mini palestra in casa, compatibilmente con i tuoi spazi a disposizione.

Come fare una palestra a casa in poco spazio?

Allestire una palestra in poco spazio può essere una piacevole sfida possibile. Le attrezzature di oggi sono moderne e molte sono pensate per salvaguardare gli spazi, essendo anche ripiegabili per ridurre gli ingombri. Una palestra in casa è quindi possibile realizzarla con un po’ di idea, creatività e logica nella scelta degli strumenti necessari.

Cosa mettere nel locale palestra a casa?

Nella palestra in casa, oltre agli attrezzi che sceglierai, non dimenticare un televisore per allietare i tuoi allenamenti, uno speaker bluetooth in modo che puoi connettere il tuo smartphone, un piccolo armadio, se vuoi uno specchio (per vederti mentre esegui gli esercizi) e dei tappetini protettivi dove appoggiare le macchine.

Si possono mettere gli attrezzi palestra in camera da letto?

Avere la cyclette o il tapis roulant in camera da letto è una pratica usata da molti ma che noi sconsigliamo fortemente per questioni di spazio e, soprattutto di igiene. Non è piacevole andare a dormire in un ambiente intriso di sudore, batteri e sgradevole odore. Inoltre è pure poco pratico.

Lascia un commento

Torna su